Il tuo browser non supporta JavaScript!

Narrativa di ambientazione storica

Storie del regno

Francesco Paolo Colucci

Libro

editore: MANNI

anno edizione: 2021

pagine: 96

Il Regno è il Sud d'Italia che, un tempo, veniva così chiamato. Le storie, inventate ma non troppo, sono narrate con leggera ironia. Il fine dichiarato è quello di provocare nei lettori, e in primo luogo nei giovani, una riflessione sulle questioni sollevate: il passato del Mezzogiorno, l'origine dei suoi mali che riguardano l'Italia intera, i pregiudizi di cui è oggetto, quanto vi è ancora di rimosso nella annessione al Regno di Sardegna. Per un riscatto di quello che fu "il più bel Regno del Mondo".
14,00

Col fucile del console d'Inghilterra

Amin Maalouf

Libro: Copertina morbida

editore: La nave di Teseo

anno edizione: 2021

pagine: 304

In Libano, in un villaggio dove le rocce hanno un nome, Kfaryabda, il narratore scopre il manoscritto di una "Cronaca montanara", opera del monaco Elias, vissuto in quello stesso luogo alla fine del XIX secolo. Vi si racconta la storia mitica di un giovane, Tanios, della madre Lamia e dello sceicco Francis. Sullo sfondo, un popolo di signori e servi, di banditi e amanti. Ambientato al tramonto di un'epoca favolosa, in cui tradizione e modernità iniziano a scontrarsi dando vita a miti e leggende, questo romanzo riesce a essere sia il racconto di un'epopea civile sia quello di una tenera storia d'amore.
16,00

3 grandi bestseller. Eroi in armi: Stirpe di eroi-Roma in fiamme-La guerra infinita

Roberto Fabbri, Andrea Frediani, Massimiliano Colombo

Libro: Copertina rigida

anno edizione: 2021

pagine: 1104

Massimiliano Colombo - "Stirpe di eroi": Roma, 295 a.C. Quinto Fabio Massimo Rulliano, quattro volte console, è richiamato dal Senato per affrontare una nuova minaccia. Sanniti, Etruschi, Galli Senoni e Umbri hanno stretto un patto di ferro e stanno riunendo uno sterminato esercito per espugnare l'Urbe. Rulliano chiede che gli sia affiancato il valoroso Publio Decio Mure. I due consoli mettono in marcia le legioni verso gli eserciti dei quattro popoli che si stanno coalizzando. Sta per combattersi quella che passerà alla storia come la "Battaglia delle Nazioni". Roberto Fabbri - "Roma in fiamme": Vespasiano è appena diventato governatore della provincia d'Africa. Nerone gli ordina di recarsi in una regione remota per liberare duecento cittadini romani che sono stati resi schiavi. Vespasiano scoprirà però che l'intera popolazione di schiavi è sull'orlo della rivolta: dovrà fare ritorno insieme ai romani liberati fuggendo nel deserto, in cui sete e stanchezza potrebbero rivelarsi fatali. Intanto, a Roma, le stravaganze dell'imperatore destano sempre più preoccupazione... Chi potrà salvare l'Impero e riportare l'ordine? Andrea Frediani - "La guerra infinita": Spagna, 137 a.C. La sanguinaria guerra tra i conquistatori romani e i ribelli celtiberi sembra non avere fine. Muzio Spurio, veterano pluridecorato, ne ha abbastanza: chiede il congedo. Ma quando l'orrore travolge la sua stessa casa, Muzio comprende che non sarà mai libero finché durerà quel brutale conflitto. Insieme alla figlia maggiore e all'amico più fidato, il veterano si avventura in territorio ostile, in cerca di vendetta e di una bambina rapita. E alle mura di Numanzia, città simbolo della resistenza al dominatore, si compirà il loro destino e quello della guerra infinita.
9,90

8 grandi bestseller. Per la vittoria

Simon Scarrow, Roberto Fabbri, Andrea Frediani

Libro: Copertina rigida

anno edizione: 2021

pagine: 2624

Simon Scarrow - Roma sangue e arena; I conquistatori Andrea Frediani - Marathon; 300. La battaglia delle Termopili; Sfida sui mari Roberto Fabbri - Il re della guerra; Sotto il nome di Roma; Il figlio perduto di Roma Simon Scarrow - Roma sangue e arena; I conquistatori La forza dei romanzi storici di Scarrow è di saper trasportare il lettore sia a fianco del generale che pianifica con rigore l'impresa bellica, sia a fianco del soldato che prepara il fendente. Nella saga Roma: sangue e arena , che ha inizio nel 41 a.C., il veterano Lucio Cornelio Macrone addestra il giovanissimo gladiatore Marco Valerio Pavone contro avversari d'ogni sorta. La saga I conquistatori (scritta con T.J. Andrews) ci porta nel 44 d.C., raccontando l'impresa della conquista romana della Britannia. Andrea Frediani - Marathon; 300. La battaglia delle Termopili; Sfida sui mari Maratona 490 a.C.: il primo assalto dell'impero persiano alla Grecia. Una misteriosa donna racconta a Eschilo verità mai raccontate sul combattimento campale. E, soprattutto, sul viaggio degli araldi greci verso Atene per comunicare la vittoria. Ne La battaglia delle Termopili , Aristodemo fa rivivere i giorni che precedettero lo scontro, le decisioni di Leonida, il sacrificio finale. Sfida sui mari ci immerge nel successivo scontro tra Greci e Persiani: mentre la flotta greca attende il nemico presso l'isola di Salamina, ad Atene è rimasto solo un pugno di difensori. Serse ha un asso nella manica: l'affascinante e spietata Artemisia... Roberto Fabbri - Il re della guerra; Sotto il nome di Roma; Il figlio perduto di Roma Caligola è stato assassinato, e al suo posto i pretoriani hanno acclamato Claudio. Ma la sua immagine di grande condottiero va rafforzata: così il giovane Vespasiano è incaricato di recuperare il vessillo della XVII legione, andata perduta quarant'anni prima nella campagna di Germania. Si prospetta una missione pericolosissima tra le foreste teutoniche. E nonostante ciò, la minaccia più insidiosa potrebbe rivelarsi ciò che, al suo ritorno, lo attende proprio a Roma, in cui i tre liberti di Claudio tramano alle spalle dell'imperatore...
9,90

Il sogno della macchina da cucire

Bianca Pitzorno

Libro: Copertina morbida

editore: Bompiani

anno edizione: 2021

pagine: 240

C'è stato un tempo in cui non esistevano le boutique di prêt-à-porter e le grandi catene di moda a basso prezzo, e ogni famiglia che ne avesse la possibilità faceva cucire abiti e biancheria da una sarta: a lei era spesso dedicata una stanza della casa, nella quale si prendevano misure e si imbastivano orli ma soprattutto - nel silenzio del cucito - si sussurravano segreti e speranze. La voce narrante di questo romanzo è una sartina a giornata nata a fine Ottocento, una ragazza di umili origini che impara da sola a leggere e ama le romanze di Puccini ma più di tutto sogna una macchina da cucire: prodigiosa invenzione capace di garantire l'autonomia economica, lucente simbolo di progresso e libertà. Cucendo, la sartina ascolta le storie delle tante persone che la circondano: la marchesina Ester, che va a cavallo e studia la meccanica e il greco antico; Miss Lily Rose, giornalista americana anticonformista; le sorelle Provera con i loro scandalosi tessuti parigini; Assuntina, la bimba selvatica... In una società rigidamente divisa per censo anche per la sartina giungerà il momento di trovare la sua strada nel mondo, con la sola forza dell'intelligenza e delle sue sapienti mani. Bianca Pitzorno, creatrice di personaggi indimenticabili ed esperta cucitrice in prima persona, dà vita in queste pagine a una storia antica percorsa da uno sguardo modernissimo. Narrare della sartina di allora significa parlare delle donne di oggi e dei grandi sogni che dovrebbero diventare invece diritti: alla libertà, al lavoro, alla felicità.
13,00

L'affare Tutankhamon

Christian Jacq

Libro: Copertina morbida

editore: Bompiani

anno edizione: 2021

pagine: 512

Alle soglie del XX secolo un giovane faraone sconosciuto dorme ancora sotto la sua maschera d'oro, nell'oscurità di una tomba nel profondo della Valle dei Re. Il suo nome è Tutankhamon. Per tremila anni questo rifugio è rimasto indisturbato, ed è riuscito a sfuggire a predatori e saccheggiatori fino all'arrivo di due egittologi visionari, Howard Carter e Lord Carnarvon. La loro scoperta strappa dal silenzio e dalle tenebre della memoria un ricco tesoro facendo emergere l'enigma del faraone e segnando l'inizio dell'"affare Tutankhamon", che si dipanerà per cinquant'anni sotto la minaccia di una leggendaria maledizione. Christian Jacq parte dalla storia dell'impresa archeologica più elettrizzante di tutti i tempi per raccontare una trama di gelosie, tradimenti, intrighi e follia. Una nuova edizione per un romanzo avventuroso e appassionante che ha entusiasmato i lettori di tutto il mondo.
14,00

Quando l'automobile uccise la cavalleria

Giorgio Caponetti

Libro: Copertina morbida

editore: UTET

anno edizione: 2021

pagine: 459

Sul finire dell'Ottocento, mentre l'Europa è attraversata da un febbrile processo di innovazione tecnica, all'Accademia militare di Modena si incrociano le vite di tre personaggi leggendari. Federigo Caprilli, il "cavaliere volante", ha un talento cristallino per l'equitazione, è un seduttore audace e sfrontato, amante segreto di principesse e aristocratiche annoiate. Vive immerso nell'alta società, così come il suo grande amico Emanuele Cacherano di Bricherasio, detto "il conte rosso", nobile illuminato ed eccentrico, che è invece di tutt'altra pasta: vicino agli ideali socialisti, amico di Edmondo De Amicis e mecenate di Pellizza da Volpedo, Bricherasio è elettrizzato dal progresso tecnologico e ama i motori. Anche il terzo cavaliere è appassionato di automobili. Giovanni Agnelli arriva da una ricca famiglia di Villar Perosa, è spregiudicato e maniacale, e non ha problemi a sporcarsi le mani tra ingranaggi e manovelle. Insieme a Bricherasio firma l'atto fondativo della F.I.A.T., dando il via alla produzione di automobili su vasta scala. Ma le loro idee appaiono subito contrastanti: Bricherasio sogna un'industria attenta ai lavoratori, nella produzione di automobili vede un principio di uguaglianza sociale, Agnelli invece spinge per un'innovazione costante, studia il mercato, fiuta i venti che spirano sull'Europa e non è disposto a perdere la corrente. È l'inizio di una storia oscura e romanzesca, perché due dei tre promettenti cavalieri moriranno in circostanze sospette. Bricherasio viene trovato morto poco dopo la sua messa in minoranza nel consiglio di amministrazione della F.I.A.T., apparentemente per un suicidio, ma il fatto è accaduto nella villa di un cugino del re, quindi qualunque ulteriore indagine viene proibita. Caprilli, ormai tra i cavalieri più famosi al mondo, campione di salto e maestro di equitazione, muore per un banale incidente a cavallo, dopo aver ricevuto le carte segrete di Bricherasio. È il 6 dicembre 1907. Con lui muore la cavalleria. Giorgio Caponetti, grazie a una vivida capacità narrativa, ricostruisce e rimodella una storia misteriosa e insolita, componendo il delicato ritratto di un'epoca ormai al tramonto.
18,00

Anco Marzio. L'ultimo sabino. Il quarto re

Franco Forte, Luca Di Gialleonardo, Liudmila Gospodinoff

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2021

pagine: 396

Anco appartiene a una delle famiglie sabine più in vista di Roma: suo nonno era il leggendario re Numa Pompilio, e suo padre è il prefetto urbano, una delle figure più vicine al re Tullo Ostilio. Ma questo non basta a difenderlo da una famiglia su cui aleggia la violenza e non lo mette al riparo dal tradimento delle persone più care. Un'infanzia che lo segna profondamente e lo trasforma in un uomo gelido e astuto, capace di prevedere le mosse degli avversari e farli inciampare nelle proprie debolezze. A suo modo, però, Anco ha ereditato la saggezza e la religiosità del nonno Numa: lo disgusta la follia di Tullo Ostilio, la sua ostinata e blasfema opposizione agli dei, che attira la loro furia sull'Urbe. C'è una sola via per salvare Roma: conquistare il potere. Per farlo, Anco è disposto a ricorrere a ogni espediente, persino all'inganno nel nome degli dei. È così che sarà acclamato re, portando a compimento l'antica profezia. Tra le sue mani Roma diventerà una potenza economica e militare, l'oggetto del desiderio di nemici sempre più pericolosi.
14,50

Tarquinio Prisco. L'etrusco. Il quinto re

Franco Forte, Lorenzo Fontana, Andrea Tortoreto

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2021

pagine: 444

La sua nascita è avvenuta sotto il segno glorioso dell'aquila. Il suo nome significa "destinato a regnare". È per adempiere la profezia che il giovane e ambizioso Luchmon, figlio di un agiato mercante etrusco, abbandona Tarquinia alla volta di Roma. Ad accompagnarlo, la bellissima moglie Tanaquil, esperta nelle arti della divinazione, e un'aquila, simbolo di benevolenza divina. Governa la città il nuovo re, Anco Marzio, un monarca benvoluto dal popolo, assai lontano dal suo predecessore, un feroce guerriero consumato dalla sete di conquista e dall'odio verso gli dei. A poco a poco, nel corso degli anni, Luchmon - che ora si fa chiamare Lucio - ne diventa amico, conquistandosi la sua fiducia e il suo favore, tanto da farsi nominare tutore dei suoi figli Tito e Agrippa. Ma è solo una facciata. In realtà l'ascesa al trono dell'etrusco è il frutto di minacce, ricatti e trattative segrete. Il suo regno nasce nella menzogna e nella corruzione, eppure sarà lui a condurre Roma alla gloria imperitura, sconfiggendo nemici impavidi e progetti espansionistici e scrivendo un'epopea mirabolante, nella quale si intrecciano aspirazione e brama di potere, sangue e passione, amore e desideri inconfessabili.
14,50

Emma Irevissick. Un melò coloniale

Vittorio Grimaldi

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Clichy

anno edizione: 2021

pagine: 152

Alla fine del diciannovesimo secolo la Nuova Francia dell'alto Atlantico era ridotta alle isole di Saint-Pierre e Miquelon, due scogli aridi e ventosi situati a poche miglia dalle coste meridionali di Terranova. In quegli anni, più che per la risorsa della pesca al merluzzo esercitata dai bretoni, la Francia considerava strategico quel suo ultimo avamposto coloniale difendibile dai nemici grazie alla nebbia, alle coste rocciose, alle correnti imprevedibili e ai fondali sabbiosi che mutavano a ogni stagione. È dunque ovvio che per i francesi le carte nautiche, soprattutto quelle relative alla profondità delle acque circostanti le isole, costituissero un segreto militare da difendere a ogni costo. Un segreto che, a qualsiasi prezzo, gli inglesi, nemici di sempre, intendevano violare, magari servendosi di un dramma familiare e sentimentale che, come spesso succede, incrociava, per un banale ma umanissimo desiderio di vendetta, la vicenda storica e politica di una colonia francese d'oltremare. Il dramma era quello di Emma Irevissick. Una fanciulla abbandonata in tenera età da una madre spietata e fatale che prima frantuma la carriera e i sentimenti del padre, amatissimo da Emma, e poi seduce con invidiabile facilità l'avventuroso skipper del Gipsy, un uomo che per ceto, educazione e ambizioni, non è conquistabile dalla rocciosa figlia di un pastore. Si sa infatti che Robert Hagermann, dopo Saint-Pierre e Miquelon, dedicherà la sua vita a cercare gli esploratori scomparsi nell'Artico alla vana ricerca del passaggio a nord-ovest.
15,00

Nel nome di Dio

Luigi Panella

Libro: Copertina morbida

editore: RIZZOLI

anno edizione: 2021

pagine: 400

1249. La Settima crociata è appena iniziata. L'esercito di Luigi IX "il Santo" e quello del sultano al-Salih Ayyub si fronteggiano tra le sponde del Nilo. Il vento del deserto gonfia i vessilli e il sole impietoso arroventa le armature di cavalieri ed emiri. Ma mentre i due schieramenti incrociano le armi, un'altra guerra, ben più importante, si consuma nell'ombra. Una corsa contro il tempo per mettere le mani su un misterioso documento romano che potrebbe cambiare per sempre il destino della Cristianità e dell'Islam. Sono in tanti a volersene impossessare: l'inquisitore Yves le Breton, schiacciato dal peso e dalle contraddizioni della sua carica; lo spregiudicato Umberto di Fondi, emissario dell'imperatore Federico II di Svevia; il giovane emiro Baybars, dall'oscuro passato e dagli enigmatici occhi chiari; e i cavalieri templari, sospesi tra la fedeltà alla Chiesa, al trono di Francia e al proprio Ordine. Cosa custodisce quel documento e perché lascia dietro di sé una lunga scia di sangue? Un interrogativo che porterà i personaggi a sondare gli abissi delle proprie debolezze e i recessi più oscuri della propria anima per capire davvero chi sono e in cosa credono. In un sapiente e caleidoscopico alternarsi di epoche e ambientazioni, Luigi Panella ricostruisce con vivido realismo le macerie fumiganti della Roma di Nerone, l'avanzata inarrestabile delle cariche della cavalleria templare e l'atmosfera densa di voci e sapori dei mercati d'Outremer, intrecciando con eleganza e maestria la tradizione del grande romanzo storico a una modernissima spy story dal finale inatteso.
16,00

Tigre di Arkan

Michele Guerra

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2021

Bijeljina (Bosnia), 1992. Una celebre fotografia, un paramilitare ancora vivo e in libertà, macchiatosi di crimini orribili. A tre decenni dall'inizio della dissoluzione jugoslava, una Tigre di Arkan rievoca e attualizza la parabola che lo condusse a diventare un miliziano sanguinario sui fiumi-confini del Danubio, della Sava e della Drina. La musica rock della Belgrado alternativa degli anni Ottanta, l'irriverenza delle avanguardie, i successi dello sport jugoslavo e i primi feroci scontri negli stadi di calcio; quindi la militarizzazione delle coscienze, l'ascesa del nazionalismo serbo e croato, l'impotenza del pacifismo, il dominio dei clan mafiosi nella federazione voluta da Tito. Una sequenza di memorie affilate, fondate su ferite ancora aperte, in bilico tra cinismo e rancore, necessarie per comprendere l'ascesa e il consenso dei nuovi nazionalismi. Nei Balcani e non solo. "Questo libro odora di sangue. Ma quel sangue domina un decennio, gli anni Novanta, di storia dei Balcani occidentali. Non va ignorato. Sia quando lo annusano le 'tigri' di Arkan in pieno raptus testosteronico, sia quando lo versano i sacrificati: donne, uomini e altri che in quei maledetti dieci anni si sono trovati nel posto dove volevano stare ma dove non potevano stare" (Riccardo Noury).
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento