Il tuo browser non supporta JavaScript!

Fotografia e fotografi

Torino, elegante follia

Massimo Listri, Valentina Nasi Marini Clarelli

Libro: Copertina rigida

editore: Idea Books

anno edizione: 2022

pagine: 260

Massimo Listri ha realizzato per questo libro una nuova campagna fotografica che coglie mette in luce il fascino nascosto di una città raffinata e discreta. Valentina Nasi Marini Clarelli, è molto legata alla sua città natale, dove è cresciuta e ha da sempre coltivato il suo interesse per l'arte. L'autrice apre ai nostri sguardi dimore storiche e contemporanee difficilmente accessibili , ci accompagna in straordinarie gallerie d'arte, musei e chiese, oltre a farci scoprire angoli magici e scorci più intimi, luoghi di charme, giardini e atelier di artisti.
59,00

Vogue. Dolce & Gabbana

Luke Leitch, Ben Evans

Libro: Copertina rigida

editore: Atlante

anno edizione: 2022

pagine: 158

Domenico Dolce e Stefano Gabbana sono la coppia di maggior successo nella storia della moda. Il loro stile, teatrale e focoso, è ispirato dalla passione per la Sicilia, dall'immaginario religioso e dalle dive del cinema come Sophia Loren e Monica Bellucci, testimoniai delle loro creazioni: abiti attillati. giacche colorate. corsetti ricamati con cristalli Swarovski, opulenti abiti da sera di tulle dipinto a mano. broccati barocchi e stampe leopardate.
19,50

Vogue. Yves Saint Laurent

Natasha Fraser-Cavassoni

Libro: Copertina rigida

editore: Atlante

anno edizione: 2022

pagine: 160

Genio tormentato, stilista tra i più influenti del ventesimo secolo, Yves Saint Laurent ha contribuito a rivoluzionare il modo in cui si vestono le donne. Dopo i trionfi giovanili presso Dior, aprì la sua Maison che lo proiettò immediatamente nel firmamento dell'alta moda. Creatore di uno stile unico, raffinato e moderno, è stato tra i primi a ispirarsi all'abbigliamento di strada, a introdurre capi maschili nel guardaroba femminile e a disegnare abiti che tutti possono indossare.
19,50

The only woman

Immy Humes

Libro: Copertina rigida

editore: Phaidon

anno edizione: 2022

pagine: 240

Un viaggio alla scoperta di donne che si sono fatte strada in un mondo di uomini, raccontato da foto di gruppo in cui è presente un'unica donna. Un focus unico sul ruolo di donne e uomini nella vita pubblica dal 1860 ad oggi, con interessanti esempi da quasi 20 paesi, Immy Humes racconta la storia di 100 donne rivoluzionarie, celebri e meno note, provenienti da ambiti diversi: scrittrici, direttrici, atlete, ferroviere, astronaute, combattenti per i diritti civili. Un contributo inedito alla storia culturale e visuale fatto di storie mai raccolte, scandali, misteri e divertimento.
24,95

Gli americani

Robert Frank

Libro: Copertina rigida

editore: Contrasto

anno edizione: 2022

pagine: 180

Il libro "Gli americani", rappresenta un vero "poema per immagini" che Robert Frank ha dedicato alla strada americana e alla sua nuova e sconsolata epopea. Si tratta di un reportage che, come pochi altri, ha veramente segnato un'epoca diventando per generazioni di fotografi il riferimento principale da cui partire per fotografare, per viaggiare, per conoscere con lo sguardo. È il 1955 e un giovane fotografo europeo, Robert Frank, ottiene una borsa di studio dalla Fondazione Guggenheim per realizzare un lavoro fotografico sull'America. Frank, il primo europeo a beneficiare di questa borsa di studio, percorrerà tutto l'immenso paese, e tra il 1955 e il 1956 "toccherà" ben 48 stati diversi. Le strade, i volti delle persone incontrate, le piazze delle città, i bar e i negozi, i marciapiedi, i particolari più insignificanti passano e si fermano di fronte all'obiettivo intelligente e partecipe del fotografo. Il risultato di questo viaggio sarà il libro Gli americani con l'eccezionale introduzione di Jack Kerouac. Un volume che ha consacra il suo autore come un maestro della storia della fotografia. Introduzione di Jack Kerouac.
45,00

Prima che il tempo finisca. Ediz. italiana e inglese

Michele Pellegrino

Libro: Copertina rigida

editore: Electa

anno edizione: 2022

pagine: 192

Fotografo autodidatta, Michele Pellegrino ha "scoperto" la fotografia da adulto e da quel momento non l'ha più abbandonata. Da più di cinquant'anni infatti l'obiettivo di Pellegrino indaga soprattutto i paesaggi della sua provincia d'origine, il Cuneese, e in particolare le Langhe, riconosciute patrimonio mondiale dell'umanità dall'UNESCO nel 2014. A questi luoghi ha dedicato intensi scatti in bianco e nero, dove la storia del territorio e le storie di chi lo abita trovano una rappresentazione che va al di là del dato documentario per intrecciarsi anche a letture molteplici e sfaccettate, in costante dialogo con il pensiero di grandi intellettuali quali Cesare Pavese e Luigi Pareyson. Che siano ritratti - come nella sua prima produzione concentrata sugli ultimi contadini e sulle religiose in clausura - o terre arate e misteriose, a trapelare è la grande cultura di un occhio capace di restituire una verità che va oltre il dato superficiale. Questo volume illustra, attraverso 150 scatti riprodotti nella pienezza del grande formato, i passaggi più significativi della produzione di Pellegrino: dagli orizzonti burrascosi e aperti del mare, alle vette minacciose e impervie della montagna, alla quiete sospesa dei boschi e della pianura.
35,00

Io lei l'altra

Guido Comis, Simona Cossu

Libro: Copertina morbida

editore: Skira

anno edizione: 2022

pagine: 152

La fotografia degli ultimi cento anni, la nuova concezione della donna e il suo ruolo attraverso una successione di straordinarie immagini da Wanda Wulz a Cindy Sherman, da Vivian Maier a Nan Goldin Il ritratto e l'autoritratto fotografico sono una testimonianza straordinaria del processo di definizione della propria immagine da parte delle donne nel Novecento e nel nuovo secolo. Sono luoghi di confronto, ma anche di conflitto fra espressioni diverse dell'identità. A forme convenzionali di rappresentazione si contrappongono nuovi modi di esprimere la propria personalità; i ruoli consolidati della rappresentazione della donna, le pose ripetitive mutuate dai ritratti tradizionali cedono spazio a modalità di espressione inedite. Attraverso novanta opere questo catalogo mette in evidenza i diversi aspetti della rappresentazione e autorappresentazione in fotografia: forma di introspezione o di affermazione di sé, opportunità per scoprire le proprie debolezze o sottolineare il proprio potere seduttivo. Ma i ritratti qui raccolti mettono anche alla prova i luoghi comuni sul rapporto fra le donne e la loro immagine. Fra gli artisti documentati spiccano molti dei nomi più celebri della storia della fotografia, da Man Ray e Cartier- Bresson fino a Herb Ritts e Robert Mapplethorpe, da Wanda Wulz a Cindy Sherman. Fra i soggetti dei ritratti, le artiste che hanno segnato la storia dell'arte dalle avanguardie in poi: Meret Oppenheim, Sonia Delaunay, Leonor Fini, Tina Modotti, per giungere al presente con Shirin Neshat, Marina Abramovic' e Zanele Muholi, fra molte altre. Suddiviso in sezioni, ognuna delle quali rende conto di una diversa forma di rappresentazione dei ruoli che le donne interpretano nelle fotografie (Artiste e modelle; Il corpo in frammenti; Allo specchio; L'artista e la sua opera; Ibridazioni; Una, nessuna e centomila; Quotidianità come provocazione; Esotici contrasti; Rappresentare se stesse; Vulnerabilità e seduzione; Il canone della bellezza), il volume presenta testi di approfondimento di Guido Comis, Anne Morin, Giampiero Mughini, Anna D'Elia, Laura Leonelli e Alessandra Paulitti.
35,00

Photos! I capolavori della Collezione Julian Castilla: Cartier-Bresson, Doisneau, Capa, Man Ray e i più grandi fotografi del '900

Cristina Carrillo de Albornoz

Libro: Copertina rigida

editore: Skira

anno edizione: 2022

pagine: 184

I grandi maestri della fotografia mondiale dai primi del Novecento a oggi Photos! offre un viaggio straordinario nella storia della fotografia attraverso le opere più emblematiche di grandi maestri internazionali e spagnoli appartenenti alla Collezione Julián Castilla, presentata per la prima volta in Italia in occasione dell'esposizione bolognese. Si distinguono, fra gli altri, fotografi internazionali come Alfred Stieglitz, Man Ray, Henri Cartier-Bresson, Robert Capa, André Kertész, Alberto Korda e Robert Doisneau, ma anche artisti spagnoli del calibro di Carlos Saura, Ramón Masats, Oriol Maspons, Isabel Muñoz, Cristina Garc& Questa collezione privata, considerata come una delle più importanti d'Europa, appartiene a Julián Castilla, noto collezionista d'arte spagnola, e abbraccia più di un secolo, dalla nascita della fotografia moderna agli inizi del XX secolo, passando per la creazione dell'agenzia Magnum, la fondazione del fotogiornalismo e la progressiva importanza assunta dalla fotografia di moda, per arrivare al presente, con le sfide contemporanee dell'arte della fotografia nell'era digitale del XXI secolo. Dal 2011 parte della collezione è depositata presso il Museo de Arte Contemporáneo de Villanueva de los Infantes, una località della provincia spagnola di Ciudad Real. La collezione di fotografie di Julián Castilla si spinge oltre, assurgendo a prezioso testimone con cui immergersi nei movimenti artistici fondamentali dell'arte moderna e contemporanea. Dalle avanguardie del surrealismo e dell'astrattismo, passando per il movimento pop e l'arte concettuale, e fino all'arte digitale. Il volume è suddiviso in nove sezioni tematiche che partono da una selezione di opere dei maestri delle avanguardie degli anni Venti a Parigi e New York per arrivare alle ultime tendenze contemporanee: Avanguardie a Parigi e a New York; La mano dell'uomo. Guardare le persone; Magnum Photos; Infanzia; Persone di altri paesi; La fotografia di moda "Shooting with style"; La Spagna in bianco e nero dagli anni '30 agli anni '60; La Spagna moderna, dalla movida (anni '80) al XXI secolo; Le sfide nell'era digitale.
38,00

Giorgio Colombo. Fotografie dalla Collezione Panza 1975-1992. Ediz. italiana e inglese

Anna Bernardini, Bruno Corà

Libro: Copertina morbida

editore: Magonza

anno edizione: 2022

pagine: 256

Il volume raccoglie 113 fotografie, 105 in bianco e nero e 8 a colori, scattate da Giorgio Colombo tra il 1975 e il 1992, e selezionate da Giuseppe Panza di Biumo, che le fece stampare nel 1993, a raccontarne le sue scelte collezionistiche ed espositive. Le preziose immagini documentano alcuni progetti allestitivi elaborati da Panza per l'esposizione della sua collezione nella villa varesina e in importanti istituzioni europee. Alcuni scatti dal carattere privato restituiscono poi il racconto visivo di frammenti di vita del collezionista. Il catalogo della mostra (13 aprile - 25 settembre 2022, FAI-Villa e Collezione Panza, Varese) raccoglie inoltre il testo di Bruno Corà e una intervista di Anna Bernardini a Giorgio Colombo.
50,00

Vasco Ascolini, Capitali della Cultura. Fotografie 1980-2013. Ediz. italiana, inglese e francese

Autori vari

Libro: Copertina morbida

editore: Electa

anno edizione: 2022

pagine: 384

C'è un fotografo italiano che è l'unico, insieme a Cartier-Bresson, di cui abbia scritto sir Ernst H. Gombrich, così come Jacques Le Goff, le cui fotografie sono state definite "eccezionali" da F. Zeri, di cui A. C. Quintavalle ha collegato la poetica alla messa in scena della scultura e ai gesti del teatro Kabuki, che è Cavaliere delle Arti e delle Lettere della Repubblica Francese. Eppure, il motto nemo propheta in patria gli calza a pennello, perché in Italia resta pochissimo conosciuto. Si chiama Vasco Ascolini ed è nato a Reggio Emilia nel 1937. Negli anni Settanta Ascolini partecipa alle lezioni di Quintavalle dell'università di Parma, dove si riscopre la fotografia americana e gravitano personaggi come Mulas, Veronesi, Chiaramonte, Ghirri. Quando inizia a collaborare stabilmente con il teatro municipale della sua città, parallelamente al lavoro di commissione intraprende un percorso di confronto tra il linguaggio della fotografia e quello del teatro, e muovendosi sulla scorta delle riflessioni teoriche che proprio Mulas aveva svolto su questo tema, anticipando le Verifiche, Ascolini ne sancisce l'irriducibilità. Tuttavia, proponendo una critica del complesso concetto di "vera fotografia di teatro" espresso da Mulas come punto di massimo avvicinamento dei due linguaggi, perché pur sempre inadeguato, Ascolini ricrea completamente l'evento scenico. Le fotografie di uno spettacolo di Lindsay Kemp del 1979 sono definite da H. Gernsheim «superbly expressionist», e sono il punto di partenza di uno stile del tutto personale e inconfondibile. Edizione trilingue italiano, inglese e francese. Il copyright delle traduzioni è di Vasco Ascolini.
52,00

A time of distance. The COVID-19 Visual Project

Libro: Copertina rigida

editore: Skira

anno edizione: 2022

pagine: 458

The COVID-19 Visual Project nasce nel 2020 come piattaforma multimediale e ora è anche un libro. Uno spazio stabile, popolato di trentasette racconti per immagini per far sedimentare la testimonianza di un momento in cui l'umanità intera è stata costretta a mettersi in "pausa". È un atto di memoria storica collettiva dell'esperienza della distanza dagli altri, vissuta globalmente in forte connessione e in condivisione di un comune destino. Una narrazione delle emozioni, paure e inquietudini di un periodo della storia più recente dell'umanità che traccerà per il nostro futuro percorsi ancora imprevedibili.
50,00

Livorno, le 100 meraviglie (+1)

Libro: Copertina morbida

editore: Typimedia Editore

anno edizione: 2022

pagine: 228

Affacciata sul Mar Tirreno, all'estremità meridionale della pianura costiera dell'Arno, Livorno è una città con una storia che profuma di salsedine. Nata come villaggio di pescatori, fu l'intervento del Granduca di Toscana Ferdinando I de' Medici, alla fine del Cinquecento a trasformare Livorno in un grande porto internazionale grazie anche alle Leggi Livornine che concedevano a tutti i mercanti stranieri che si trasferivano in città privilegi e immunità, incrementando i commerci e gli scambi. Livorno è sempre stata cosmopolita, caratteristica che si respira ancora oggi passeggiando in questa città multietnica e multiculturale, capace di meravigliare in mille modi. Il volume "Livorno, le 100 meraviglie (+1)", a cura di Giuseppe Mascambruno, è un racconto per immagini che accompagna il lettore in un luogo ricco di storia e di bellezze.
19,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.