Il tuo browser non supporta JavaScript!

Casa, hobby, cucina e tempo libero

101 luoghi archeologici d'Italia dove andare almeno una volta nella vita

Stefano Ardito

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2021

pagine: 288

Il Colosseo e Pompei, l'Arena di Verona e i templi greci di Agrigento. Quasi tutti i luoghi dell'Italia antica sono famosi nel mondo. Ma per quanto si sia viaggiato, esplorato e raggiunto ogni anfratto della nostra nazione, il Bel Paese custodisce sempre nuovi siti meravigliosi da scoprire, sia per chi viene dall'estero, sia per noi che siamo nati, cresciuti e che ancora viviamo in Italia. Tra le Alpi e il Mediterraneo, si nascondono centinaia di mete affascinanti. Santuari sanniti, strade romane e nuraghi, approdi fenici e incisioni rupestri, piccoli e grandi musei offrono molte sorprese a chi vuole scoprire il passato. Insieme ai romani, che hanno eretto monumenti quasi ovunque (anche a Milano, a Torino, a Trieste), questo libro permette di conoscere gli altri popoli antichi che hanno lasciato le loro tracce. I bellicosi sardi, per esempio, e i fenici che si sono scontrati con loro sulla costa occidentale dell'isola. Le raffinate città della Magna Grecia e i rocciosi popoli italici, sanniti e piceni su tutti, insediati sulle rocce dell'Appennino. I camuni con le loro incisioni rupestri, una delle quali è oggi il simbolo della Lombardia. E poi gli etruschi, raffinati e creativi. Stefano Ardito, escursionista, alpinista e viaggiatore, descrive in questo libro 101 itinerari frutto della sua lunga esperienza sul campo. Percorre l'Italia da nord a sud, attraversando le due isole più misteriose del Mediterraneo, la Sicilia e la Sardegna, alternando luoghi insoliti, segreti e sconosciuti a mete tradizionali. Un percorso suggestivo nel passato del nostra terra, che ci aiuta a scoprire il Paese di oggi. Un affascinante viaggio attraverso le tracce lasciate dalla storia Ecco alcune delle 101 esperienze: Aosta, la città delle torri Milano, splendore e segreti di Mediolanum Altino, l'antenata di Venezia Aquileia, il foro, la basilica e i mosaici Grotte di Toirano, orsi delle caverne e Preistoria Chiusi, i canopi e il mistero di Porsenna Vulci, gli etruschi sulla rive della Fiora Veio, la rivale di Roma Villa Adriana, il grande viaggio dell'imperatore Pietrabbondante, il santuario dei sanniti Ercolano, case e affreschi ai piedi del vulcano Pompei, la vita quotidiana degli antichi Siracusa, la signora dello Jonio Tiscali, la Sardegna di pietra.
12,00

Mai scudetto fu più meritato. La storia della stagione 2000/2001 della grande AS Roma

Daniele Giannini

Libro: Copertina rigida

anno edizione: 2021

pagine: 320

2001-2021 Venti anni di un'emozione che non finirà mai Sono passati vent'anni dall'ultimo scudetto vinto dalla Roma. Eppure, per chi ha vissuto quella stagione calcistica così intensa e indimenticabile, sembra ieri. Non si è estinto il desiderio di ripercorrere ognuna delle partite che hanno portato quella squadra a entrare per sempre nella storia. Dalla lunga, elettrizzante estate che ha preceduto il via al campionato e nella quale c'erano già gli ingredienti per centrare l'obiettivo; passando per tutte le storie nascoste, mai raccontate o dimenticate dietro le 34 giornate di un cammino da record, scandite da speranze, esaltazioni, delusioni, momenti di gioia pura; senza dimenticare la paura, latente e nient'affatto irrazionale, di non farcela: il timore che tutto potesse svanire sul più bello. Fino al trionfo in quel 17 giugno del 2001, sotto un sole accecante. Una festa infinita che ha preso il via nel momento del tradizionale annuncio del radiocronista RAI che pronunciò cinque parole destinate a rimanere scolpite nei cuori dei tifosi giallorossi: «Mai scudetto fu più meritato». Prefazione di Damiano Tommasi.
12,00

Guida ai migliori itinerari treni e bici in Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige

Alberto Fiorin

Libro: Copertina morbida

editore: EDICICLO

anno edizione: 2021

pagine: 144

La guida per organizzare una gita in famiglia. Venti itinerari lungo i percorsi ciclabili più stimolanti del Triveneto... sempre a portata di treno. Treno + bici è il binomio perfetto per una gita rispettosa dell'ambiente evitando sprechi energetici. Partendo dai principali capoluoghi di provincia si incontreranno città d'arte, bellezze naturali, borghi sperduti, gioielli incastonati nella campagna, le sponde dei più importanti fiumi... Si propongono percorsi a pedali di uno o più giorni, alla portata di tutti, che consentono di pedalare in sicurezza. Inoltre in questa guida, agile e chiara, si offre la possibilità, collegando tra loro alcuni itinerari, di effettuare un vero e proprio piccolo viaggio di quattro o cinque giorni come pure di frazionarlo secondo i propri gusti, grazie alla presenza delle numerose stazioni ferroviarie, segnalate sulle mappe e nel testo.
13,00

Continente epico. Avventure nelle grandi storie che hanno fatto l'Europa

Nicholas Jubber

Libro: Copertina morbida

editore: Bompiani

anno edizione: 2021

pagine: 448

I grandi poemi epici europei sono stati tutti ispirati da momenti di svolta radicale: l'Odissea narra le vicende che seguono la guerra di Troia, il conflitto da cui trae origine gran parte della civiltà europea; il Nibelungenlied racconta il crollo di un regno germanico nel periodo in cui l'impero romano volgeva ormai al tramonto; sia la Canzone di Orlando che il Ciclo del Kosovo nacquero dallo scontro devastante tra i poteri cristiano e musulmano; Beowulf, l'unico poema epico in antico inglese giunto fino a noi, e l'islandese Saga di Njáll riflettono la transizione dal paganesimo alla religione cristiana. Queste storie costituiscono i miti fondativi del continente europeo: hanno acceso la fantasia di sovrani, incitato eserciti a marciare, innescato la miccia della rivolta nelle menti dei rivoluzionari. Quel mondo antico di dei e imperatori, draghi e ninfe, cavalieri e principesse, fuoco e sangue ha creato il nostro: Nicholas Jubber ci svela come ha forgiato l'identità europea e come riecheggi ancora nei nostri giorni così turbolenti.
20,00

Passaggio in Sardegna

Massimo Onofri

Libro: Copertina morbida

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2021

pagine: 240

Dalla Porto Torres del Petrolchimico alla Cagliari dei Bastioni, lungo la statale 131, passando magari per Macomer, quella delle caserme e di alcune piccole star televisive. Sassari tra segreti e clamori. L'incredibile Parco delle Prigionette. Le dolcezze di Bosa e di Stintino. Arsura di Gallura. I Collage che sono di Olbia. Le isole dell'isola: dall'Asinara del carcere speciale e degli asinelli albini alla Caprera di Garibaldi. Oristano la città-salotto e Nuoro, più Giacometti che Deledda, che dell'isola è la piccola Atene. La Barbagia e il mito identitario. La Siligo di Gavino Ledda, la Ghilarza di Gramsci e la Villacidro di Dessì. E Alghero forever. La Sardegna che questo viaggio ci restituisce viene raccontata tra grand tour e autoironica autobiografia, nei modi d'una scrittura disinvolta e camaleontica, tra il comico e il lirico. anche perché Massimo Onofri ha letto tutti i libri, e non solo di viaggio: sottoponendo al vaglio di una critica spietata e allegra tutti i luoghi comuni che hanno poi prodotto tanta cattiva letteratura, autoctona e no, a uso e consumo d'un turista in cerca di brividi esotici e primitivi. Ma la Sardegna, osservata con occhi veri e onesti, è anche la grande occasione per una resa dei conti, commossa e ilare, col proprio stilnovismo patologico.
12,00

Passaggio in Sicilia

Massimo Onofri

Libro: Copertina morbida

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2021

pagine: 352

Dopo "Passaggio in Sardegna" il viaggio di Massimo Onofri continua in Sicilia: l'isola da sempre amata ma poi perduta nella nostalgia. E Onofri parte da lì, da dove lo avevamo lasciato, cioè dal centro della Sardegna, con lo stesso spirito di quelle camicie rosse che s'imbarcarono, 150 anni fa, da Quarto per Marsala. Un viaggio verso quella terra-continente, bellissima e feroce, mitica e dolorosamente contemporanea, che i più grandi siciliani dell'ultimo scorcio del secolo scorso hanno patito come irredimibile. Ma i siciliani possono ancora salvarsi? Onofri vuole verificare, una volta di più, le ragioni d'una sconfitta che è metafisica, prima che storica e antropologica, affidandosi magari a una nuova speranza. Un viaggio fuori dei percorsi obbligati dall'esotismo di massa, alla ricerca di sé, del sé. Ecco, allora, Palermo sontuosamente inesistente, con la sua corda pazza, il suo vitalissimo senso di morte; Catania felicissima e mondana, col suo erotismo di natura e quotidiano; Enna, elegantissima, alta e sola; Comiso viva e cordiale; Siracusa dolcissima e utopica; Marsala in versi e prosa; Caltanissetta operosa e civile; Agrigento con e senza Pirandello; Messina che, alla fine di tutto, non c'è. E poi: i silenzi di Sciascia, gli ignoti marinai di Consolo, le euforie di Bufalino, le passioni di Guttuso e Buttitta, i sogni dipinti di Giuseppe Modica, e molto altro ancora.
12,00

Gli dei dell'asfalto. La storia del Rucker Park

Vincent M. Mallozzi

Libro: Copertina morbida

editore: ADD Editore

anno edizione: 2021

pagine: 285

Ad Harlem, tra la 155a Strada e l'Ottava Avenue, c'è un campo da basket diverso dagli altri, il luogo dove gli dei del basket tornano uomini e sfidano gli eroi della strada. È il Rucker Park, un playground su cui risuona l'eco delle giocate dei grandi: da Jabbar a "Doctor J.", da Carter a Iverson. Oltre a loro, però, il campo è stato illuminato dal talento di decine di campioni di strada, nomi indimenticabili come quelli di Earl "The Goat" Manigault, Herman "Helicopter" Knowings, Joe "The Destroyer" Hammond, Richard "Pee Wee" Kirkland... Sono loro i veri protagonisti del torneo ideato da Holcombe Rucker, un ex marine che lavorava come addetto al verde pubblico di Harlem. Holcombe sapeva quanto la strada fosse pericolosa per i ragazzi e decise di provare a salvarli. Il basket era la sua soluzione. Grazie a lui, il playground che gli è poi stato dedicato divenne il centro della vita del quartiere, un luogo in cui si potevano trovare anche solo un consiglio e un sorriso. Il libro di Vincent M. Mallozzi, nato e cresciuto non lontano da quel parco, racconta il basket del Rucker fatto di sfide e soprannomi pirotecnici, uomini ruvidi e partite viste inizialmente dai pochi che passavano di lì, poi capaci di attirare migliaia di spettatori e infine trasmesse dalle TV nazionali. "Gli dei dell'asfalto" ha il ritmo di una gara punto a punto, giocata con sottofondo soul e hip-hop, mischiato al rumore della strada e a quello di una folla entusiasta in una calda sera estiva di Harlem, là dove lo sport sa farsi leggenda.
18,00

Toscana in treno

AAVV

Libro: Copertina morbida

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2021

pagine: 224

"I regionali da vivere" è la nuova collana Giunti che, in collaborazione con Ferrovie dello Stato, vi darà l'ispirazione per andare alla scoperta del nostro straordinario Paese in treno, mezzo di trasporto ecologico, pratico e rilassante. Di regione in regione e di fermata in fermata, ci si muoverà lungo le linee ferroviarie andando in cerca di bellezze nascoste e curiosità, raggiungibili comodamente a piedi in un raggio di 3 km dalle stazioni. Il vostro viaggio sarà una favola: scegliete dove volete andare, salite in carrozza... e via! La Toscana è la regione d'Italia più conosciuta nel mondo, dove le ricchezze storiche e artistiche si sposano a una natura straordinaria. La costa è un alternarsi di versanti rocciosi e lingue sabbiose vocate al turismo balneare, mentre all'interno si distendono le colline coperte di vigneti. Dal Chianti alla Maremma, dall'Arcipelago Toscano all'Argentario, passando per piccoli borghi o grandi città, la Toscana riserva incredibili sorprese. Gli itinerari: Prato-Bologna; La Spezia-Pisa; Firenze-Arezzo-Chiusi-Roma; Firenze-Borgo San Lorenzo-Faenza; Firenze-Borgo San Lorenzo (via Pontassieve); Firenze-Empoli-Siena; Firenze-Pistoia-Lucca-Viareggio; Firenze-Pisa-Livorno; La Spezia-Parma; Pisa-Livorno-Grosseto-Roma; Pisa-Lucca-Aulla; Pistoia-Porretta; Siena-Chiusi; Siena-Grosseto; Cecina-Volterra.
14,00

Liguria in treno

AAVV

Libro: Copertina morbida

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2021

pagine: 160

"I regionali da vivere" è la nuova collana Giunti che, in collaborazione con Ferrovie dello Stato, vi darà l'ispirazione per andare alla scoperta del nostro straordinario Paese in treno, mezzo di trasporto ecologico, pratico e rilassante. Di regione in regione e di fermata in fermata, ci si muoverà lungo le linee ferroviarie andando in cerca di bellezze nascoste e curiosità, raggiungibili comodamente a piedi in un raggio di 3 km dalle stazioni. Il vostro viaggio sarà una favola: scegliete dove volete andare, salite in carrozza... e via! La Liguria è una terrazza sul Mediterraneo: da una parte la Riviera delle Palme, Alassio e Sanremo, dall'altra Santa Margherita e il Golfo del Tigullio, le incantevoli Cinque Terre e la Riviera spezzina. Una splendida sequenza di borghi litoranei, e non solo, che da Genova, centro di storia e cultura millenaria, conduce a ponente e a levante. Gli itinerari: Cinque Terre; Genova-La Spezia; Genova-Ventimiglia; Genova-Acqui Terme; Genova-Busalla-Arquata.
12,00

Marche in treno

AAVV

Libro: Copertina morbida

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2021

pagine: 128

"I regionali da vivere" è la nuova collana Giunti che, in collaborazione con Ferrovie dello Stato, vi darà l'ispirazione per andare alla scoperta del nostro straordinario Paese in treno, mezzo di trasporto ecologico, pratico e rilassante. Di regione in regione e di fermata in fermata, ci si muoverà lungo le linee ferroviarie andando in cerca di bellezze nascoste e curiosità, raggiungibili comodamente a piedi in un raggio di 3 km dalle stazioni. Il vostro viaggio sarà una favola: scegliete dove volete andare, salite in carrozza... e via! Nel corso della storia, le Marche non sono state terra di conquista, ma luogo d'elezione per condottieri e artisti. È per questo che qui si incontrano perle del Rinascimento, come Urbino, e borghi medievali come Recanati. E poi c'è la natura, sempre splendida: a cominciare dal mare su cui si affacciano spiagge per tutti i gusti, fino al Parco Nazionale dei Monti Sibillini e alle grotte di Frasassi con le loro cattedrali di alabastro. Gli itinerari: Ancona-Rimini; Ancona-Pescara; Ancona-Fabriano; Civitanova Marche Montegranaro-Fabriano; San Benedetto del Tronto-Ascoli Piceno.
10,00

Manuale del tennis. I primi passi

AAVV

Libro: Copertina morbida

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2021

pagine: 240

Questo manuale è il primo testo di riferimento per tutti gli istruttori, maestri e tecnici dalla Federazione Italiana Tennis per insegnare le basi di uno degli sport più apprezzati e praticati nel mondo. Spiega perché il "minitennis", con la sua progressione didattica, sia l'approccio più adatto per tutti i principianti, approfondisce l'essenza del tennis moderno, mette a fuoco i più piccoli dettagli, a partire da come si impugna una racchetta. E dichiara, sin dalle prime righe, la centralità dell'allievo, che deve poter sviluppare la sua passione con sempre maggiore soddisfazione e divertimento. Un libro per chi insegna, ma utilissimo anche per chi vuole imparare. Svela i segreti del gioco che nella loro prima essenza accomunano tutti: chi fa lezione e chi deve apprendere, chi gioca i primi colpi e chi solleva grandi trofei.
20,00

L'impossibile non esiste

Fabio Basile

Libro: Copertina rigida

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2021

pagine: 240

Appena nato è finito in incubatrice per una perdita di peso anomala. A quattro anni ha rischiato la vita per una gravissima polmonite. A scuola era il bambino irrequieto, emarginato e preso in giro dai compagni, perché la dislessia lo costringeva a scrivere lentamente e, ogni tanto, a balbettare. Avrebbe potuto avvolgersi nelle sue insicurezze, Fabio, e lasciarsi accogliere dal loro abbraccio caldo e paralizzante. Invece ha scelto diversamente. Non ha nemmeno cinque anni quando sale per la prima volta su un tatami, e capisce che lì troverà se stesso. Che nel judo potrà fare la differenza perché in quel contesto tutte le caratteristiche che lo rendono straniero al resto del mondo sono punti di forza: ha fronteggiato la paura della morte, ha una scala di valori del tutto differente da quella dei suoi coetanei, ha timore di esporsi di fronte al gruppo ma la tenace volontà di farlo comunque, ha un'energia fisica esplosiva e inesausta. Ha i numeri per diventare un campione. L'anno dopo Fabio vede Pino Maddaloni vincere l'oro alle Olimpiadi di Sidney: in quel momento promette a sua madre e a se stesso che, un giorno, salirà anche lui sul gradino più alto di quel podio, e diventa un professionista. Si esercita in ogni momento, con un solo obiettivo: essere il migliore, riscattarsi, dimostrare a tutti quanti il suo valore. Comincia a vincere. Ai campionati italiani e internazionali è una valanga: prende tutto quello che può ma non gli basta, vuole di più. Vuole le Olimpiadi. La sua conquista di Rio 2016 è l'impresa di un ragazzo giovanissimo con la mentalità di un samurai, che sgretola a colpi di medaglie i dubbi di tecnici e allenatori e, nonostante una caviglia rotta, si qualifica battendo gli stessi avversari che da bambino idolatrava. Quando sale sul tatami olimpico Fabio Basile è sfavorito, ma non è volato fino a Rio per perdere. Non si è allenato e sacrificato tutta la vita per fermarsi a un passo dal suo sogno. Il combattimento finale contro An Ba-ul è storia. Quella della duecentesima medaglia d'oro d'Italia. Si potrebbe pensare che aver raggiunto questo traguardo l'abbia saziato, ma non è così. Fabio è un guerriero che oggi marcia verso un nuovo obiettivo: entrare nella leggenda. Vincere ancora e tornare sul tetto del mondo.
16,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento