Il tuo browser non supporta JavaScript!

Archeologia

Quando l'Egitto venne a Torino. Il viaggio, la collezione, gli uomini e l'Accademia delle Scienze

Libro: Copertina morbida

editore: Hapax

anno edizione: 2019

pagine: 128

Il volume ripercorre la storia della prima collezione di antichità egizie di Bernardino Drovetti, giunta a Torino tra il 1823 e il 1824 dopo un lungo viaggio e una laboriosa trattativa. Attraverso le testimonianze di studiosi e avventurieri del tempo il lettore verrà trasportato lungo le sponde del Nilo e i suoi tesori in compagnia dei Savants; potrà godere di un punto di vista nuovo sulle dinamiche e politiche che hanno seguito la vendita della collezione e il suo trasporto con Vidua e gli Accademici. Avrà infine l'occasione di entrare nel vivo della Drovettiana con il "Catalogue de la Collection d'antiquités de Monsieur le Chevalier Drovetti", manoscritto inedito dell'Accademia delle Scienze di Torino dove sono elencati nel dettaglio i reperti che ancora oggi possiamo ammirare al Museo Egizio. La passione, l'entusiasmo e la meraviglia che hanno seguito la collezione Drovetti dalla terra dei faraoni sino a Torino traspaiono pienamente dai numerosi documenti che costituiscono parte integrante dell'ampio corredo iconografico del volume, in cui la valorizzazione del ricco patrimonio archivistico dell'Accademia delle Scienze (e non solo) svolge un ruolo centrale.
36,00

Il fregio dell'arco di Susa. Un accordo stipulato 2000 anni fa

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Graffio

anno edizione: 2019

pagine: 44

10,00

Pompei. Il tempo ritrovato. Le nuove scoperte

Massimo Osanna

Libro: Copertina rigida

editore: RIZZOLI

anno edizione: 2019

pagine: 416

È l'alba del novembre 2010. Poco prima che aprano i cancelli ed entrino i visitatori, a Pompei collassa uno degli edifici più celebri, la Schola Armaturarum. La notizia fa il giro del mondo, i giornali italiani e internazionali denunciano a gran voce lo stato di incuria in cui versa il fiore all'occhiello del patrimonio archeologico del nostro Paese. Sono passati quasi dieci anni da allora. Anni intensi e di duro lavoro, che hanno permesso, grazie soprattutto all'avvio del Grande Progetto Pompei, di mettere in sicurezza la maggior parte delle rovine, di riprendere le indagini e gli interventi di scavo, di valorizzare al meglio quello che Chateaubriand definiva "il più meraviglioso museo della Terra". Massimo Osanna, oggi al secondo mandato da direttore generale del Parco Archeologico, è - insieme a una nutrita squadra di collaboratori - uno dei protagonisti della "resurrezione", ed è lui a guidarci in queste pagine tra le nuove scoperte realizzate negli ultimi anni. Affreschi, come la celebre immagine di Leda e il cigno rinvenuta nel 2018; splendidi mosaici come nella Casa di Orione, ricchissime domus rimaste sepolte fino a oggi, e ancora pitture, graffiti, architetture che vengono qui presentati per la prima volta in forma estesa al grande pubblico. Al contempo, Osanna ci restituisce "il presente di duemila anni fa", illustrando con registro divulgativo ma approccio scientifico dove e come vivevano gli uomini e le donne travolti dall'eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., cittadini di una città che non è mai morta davvero. Una biografia dei pompeiani che passa anche per gli oggetti (monete, gioielli, vasi, amuleti) e per le abitudini (dai ludus con i gladiatori e le bestie alla dieta), fino al momento fatale in cui il vulcano irrompe e immobilizza il fluire della vita. Un libro non solo per specialisti, corredato da immagini inedite, capace di farci "ritrovare" il tempo di Pompei, un eterno quotidiano - per molti versi così simile al nostro - conservato nei secoli sotto una spessa coltre di ceneri e lapilli.
20,00

Le mura poligonali. Atti del sesto seminario

Libro: Copertina morbida

editore: Valtrend

anno edizione: 2019

pagine: 174

"Le vicende delle mura poligonali hanno affascinato storici ed artisti dell'800 e degli inizi del '900, eruditi che spesso hanno raccontato, con estrema enfasi, le vicende storiche di questi imponenti monumenti. I toni da loro usati nel descrivere le varie acropoli, le mura e le sostruzioni costruite con la tecnica dell'opera poligonale, risultano spesso celebrativi, ma hanno avuto, senza dubbio il merito di accendere 'i riflettori' su monumenti e territori sconosciuti ai più e posti fuori dai tradizionali percorsi storico-culturali e turistici dell'epoca. La Città di Alatri, con i suoi Seminari di Studi sulle Mura Poligonali, e soprattutto con la pubblicazione degli atti di tali studi, ha permesso negli anni la diffusione di importanti contributi scientifici in materia. Il presente volume: 'Atti del VI Seminario sulle Mura Poligonali' è anch'esso un prezioso documento di studio: nello specifico è stata una preziosa occasione per pubblicare alcuni aspetti ancora poco noti delle mura poligonali in Italia Centrale." (Dalla Premessa)
30,00

Andare per i luoghi di Ulisse

Maurizio Harari

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2019

pagine: 128

Chi volesse in Italia ripercorrere i luoghi e ritrovare le immagini del favoloso errare di Ulisse, dove dovrebbe recarsi? L'eroe omerico tocca infatti molte località della penisola. Ormeggiò le navi nel Golfo di Gaeta e s'imbattè nei terribili Lestrigoni, giganti antropofagi, nei pressi di Formia; dalle parti di Terracina, l'antica Anxur, sarebbe stato sepolto l'amico Elpenore, e l'isola Eea fu identificata col promontorio del Monte Circeo: qui s'immaginava la residenza della Maga Circe, con la quale egli visse un anno d'amore. E le mostruose Scilla e Cariddi altro non sono che la trasposizione mitologica dei pericoli dello stretto di Messina. Ulisse e i suoi uomini incontrarono i Ciclopi e vennero fatti prigionieri da Polifemo alle falde dell'Etna. Episodi celeberrimi, immortalati fin dall'antichità in affreschi, mosaici e sculture. Il viaggio termina a Cortona, dove Ulisse, lasciata di nuovo Itaca dopo il periglioso ritorno, avrebbe trovato infine sepoltura.
12,00

Opuscola graeca 2010-2018

Mario Torelli

Libro: Copertina morbida

editore: ETS

anno edizione: 2019

pagine: 198

I tre volumi, che compaiono con il titolo comune di «Opuscula», raccolgono gli articoli di Mario Torelli, scritti tra il 2010 e il 2018, tra la data del suo pensionamento avvenuto nel 2010 e oggi, già pubblicati o in corso di stampa, non ricompresi nella sua miscellanea maggiore "Significare. Scritti vari di ermeneutica archeologica", pubblicata nel 2012; gli articoli sono stati suddivisi in modo che ciascuno dei volumi contenga tutti i lavori di quel periodo dedicati a una delle tre grandi civiltà del mondo antico, quella greca, quella etrusca e quella romana. I saggi di questa raccolta concernono il mondo etrusco e sono suddivisi sulla base di due distinti argomenti, il primo riguardante la storia, il secondo dedicato invece alla religione, all'ideologia e alla cultura artistica di quel popolo. Il primo gruppo di saggi contiene lavori sul periodo arcaico, dedicati alla servitus etrusca, il caratteristico rapporto di produzione sviluppato in età protostorica dalla classe aristocratica, rivisitato alla luce, nuova e per molti aspetti decisiva, della documentazione epigrafica e archeologica del santuario di Gravisca, alla controversa figura di Thefarie Velianas, reinterpretato come praetor maximus di Caere, e a una nuova sodalitas perugina capeggiata dagli Hermenas, ramificata tra Vetulonia e Roma; seguono lavori per la fase della romanizzazione, dedicati al tramonto di Caere, alla possibile deduzione di una colonia graccana a Tarquinia, alla defixio ceretana di Mamilius Limetanus e soprattutto all'edizione di un'importante iscrizione dell'aruspice di Tiberio, identificato con il noto scrittore di disciplina Etrusca Tarquitius Priscus. Il secondo gruppo di articoli spazia dalla preistoria della religione etrusca all'ideologia della classe dominante etrusca, ricostruita dalla struttura e dalla decorazione delle regiae e delle residenze arcaiche e dalle scene che compaiono negli oggetti di prestigio dei principes, dalla simbologia di speciali architetture sacre o funerarie, alle fasi più tarde della pittura funeraria e della decorazione pittorica delle case prima dell'ingresso delle forme ellenistiche del I Stile.
29,00

Cipro. Preistoria di un'isola mediterranea

Luca Bombardieri, Giampaolo Graziadio

Libro

editore: Mondadori Università

anno edizione: 2019

pagine: 266

Ben oltre il mito e gli interessi antiquari, l'attuale ricerca archeologica permette di restituire a Cipro la sua dimensione di fondamentale crocevia culturale nel Mediterraneo preistorico. Questo volume si propone di seguire la formazione della comunità dalle prime sporadiche frequentazioni nel Paleolitico Superiore attraverso l'Età del Bronzo, con l'affermarsi di élites urbane cosmopolite, capaci di intrattenere rapporti di scambio con i principali attori della politica mediterranea (l'Egitto, i grandi imperi territoriali vicino-orientali, le società palaziali minoica e micenea). Emergono così i tratti peculiari di un'identità insulare, ma tutt'altro che isolata, i cui caratteri sono prodotti nella fucina di una costante rielaborazione di influenze culturali differenti, realizzando una vera e propria sintesi mediterranea.
24,00

Archeologia del Salento

Nicola Febbraro

Libro

editore: Libellula Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 308

75,00

Il tempio di Agrigento. Meraviglie d'Italia da costruire

Stefano Trainito

Libro

editore: GRIBAUDO

anno edizione: 2019

pagine: 32

L'Italia è il Paese con il maggior numero di Patrimoni dell'Umanità dell'Unesco. Il tempio di Agrigento, situato nell'area archeologica della Valle dei Templi, è uno di questi tesori. Scopri le meraviglie di un monumento unico: grazie agli step fotografati, spiegati passo per passo, potrai cimentarti nella costruzione del modellino che riproduce fedelmente l'originale. Inoltre, nel libro troverai informazioni, curiosità e aneddoti sulla storia del tempio. 1 libro + 8 fogli fustellati con 276 elementi per il montaggio del modellino.
16,90

Memorie dal sottosuolo e dintorni. Metodologie per un «recupero e trattamenti adeguati» dei resti umani erratici e da sepolture

Libro: Copertina morbida

editore: Pisa University Press

anno edizione: 2019

pagine: 175

I reperti scheletrici umani o qualsivoglia altro resto biologico (ad es. mummie) di interesse archeologico hanno trovato il posto giusto e doveroso fra le cose che rientrano nella sfera dell'Archeologia. Da qualche decina di anni le metodiche antropologiche permettono tanti e così interessanti rilievi sui resti umani (sesso, età della morte, paleodemografia, tipo di attività ergonomica, caratteri genetici particolari, tipo di nutrizione, tipizzazioni genetiche) che questi ultimi sono divenuti elementi irrinunciabili da parte di qualsiasi studioso, non sprovveduto e non reazionario, che si occupi delle cose del passato. Il manuale è da vedersi come iniziale gradino allo studio di questo tipi di reperti: si interpretano gli antichi gesti intorno al defunto al momento della sepoltura ed i fenomeni conseguenti a quest'ultima; si definiscono le leggi di tutela, la metodologia di scavo degli stessi, un loro recupero adeguato, la loro forma ed essenza anatomica, il loro restauro e stoccaggio in vista dello studio vero e proprio i cui percorsi sono stati precedentemente delineati.
16,00

Eppure mi diverto coi Nuragici e con gli Etruschi!

Massimo Pittau

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Della Torre

anno edizione: 2019

pagine: 60

Gli studi di linguistica sarda del professor Pittau nel corso degli anni si sono incrociati più volte con quelli dell'archeologia nuragica e della linguistica etrusca. In varie occasioni le teorie elaborate dall'Autore si sono scontrate con quelle di altri studiosi provocando dibattiti a volte anche molto accesi. Massimo Pittau ripercorre in questo libro con la chiave dell'umorismo le tesi che si è trovato a confutare opponendo ad esse l'interpretazione scientificamente più corretta.
9,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento