Il tuo browser non supporta JavaScript!

Agricoltura e allevamento

Esame di abilitazione alla professione di agronomo. Manuale per la preparazione all'esame di Stato e per l'esercizio della professione

Ciro Costagliola

Libro: Copertina morbida

editore: Hoepli

anno edizione: 2022

pagine: 326

Seconda edizione interamente rivista e aggiornata alle più recenti norme di questo indispensabile manuale per la preparazione all'Esame di Stato e per l'esercizio della professione di agronomo. Nella prima parte del testo è affrontata la materia ordinistica in generale, le tappe della riforma delle professioni, le funzioni degli ordini, l'accesso alla professione e i titoli professionali; nella seconda temi più specifici relativi all'ordine dei dottori agronomi e dei dottori forestali: la struttura, le competenze, l'esame di Stato, la professione dell'agronomo, la deontologia, l'EPAP, l'esame di abilitazione. Il manuale contiene oltre 500 tracce delle prove dei vari atenei e delle ultime sessioni di esame e la raccolta della normativa aggiornata con testi coordinati per una facile consultazione. La nuova edizione del testo rispetta infine le nuove modalità di svolgimento dell'Esame di Stato, modificate a seguito della situazione pandemica; è inoltre anche un valido aiuto per i dottori agronomi che si iscrivono all'albo e si affacciano al mondo professionale.
27,90

Arboricoltura speciale

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2022

pagine: 576

L'arboricoltura è alla costante ricerca di soluzioni che coniughino soddisfazione della domanda, redditività per gli operatori e sostenibilità. Nel testo vengono trattate oltre 40 specie, le più consolidate (pesco, melo, pero, olivo, uva da tavola, agrumi ecc.) e le più promettenti (avocado, mango, melograno ecc.), non escludendo quelle (mirto, carrubo, gelso ecc.) che alimentano la frutticoltura amatoriale o la multifunzionalità territoriale. Il volume segue un approccio di filiera: dall'inquadramento botanico, al panorama varietale, dei portinnesti e agli indirizzi di miglioramento genetico, dalla progettazione e gestione dell'impianto, alla qualità delle produzioni. Uno specifico capitolo è dedicato all'arboricoltura da legno.
75,00

Alla ricerca della selvicoltura perfetta. Le opere e i giorni di Alberto Hofmann

Amerigo Alessandro Hofmann

Libro

editore: Compagnia delle Foreste

anno edizione: 2022

pagine: 152

La storia umana e professionale di un grande forestale italiano lungo l'arco del Novecento. Dalla selvicoltura agronomica a quella naturalistica: un percorso incessante di ricerca volto a migliorare costantemente la gestione forestale Un racconto che ha tanto da insegnare anche alle giovani generazioni di forestali
25,00

Autoproduzione delle sementi

Fabio Di Gioia

Libro: Copertina morbida

editore: Andromeda

anno edizione: 2022

pagine: 170

Nell'era moderna di oggi, salvaguardare, recuperare e valorizzare la biodiversità, significa cercare di mettere un freno alla diffusione massiva di specie e varietà caratterizzate da caratteri simili tra loro, permettendo di favorire non solo la sopravvivenza delle specie vegetali ma anche quella degli animali e dell'uomo. L'autoproduzione delle sementi è quella tecnica riproduttiva che fin dai secoli più antichi, ossia dalla nascita dell'agricoltura nell'epoca neolitica fino ad oggi, ha permesso da sempre di propagare le varietà di specie erbacee e ortive. I motivi che possono spingere ancora oggi gli agricoltori e a chi coltiva il proprio orto al mantenimento e alla selezione delle specie e varietà vegetali che vengono autoprodotte, sono varie. Dal mercato locale che richiede prodotti particolari. Dal mantener vive alcune abitudini e tradizioni alimentari. Per ragioni economiche, al fine di evitare l'acquisto di sementi e quindi per non incorrere in eccessive spese aziendali. Per ragioni di pura conservazione, allo scopo di evitare l'estinzione di una varietà locale. Come dimostrano i dati, ad oggi sono circa 7000 le specie utilizzate dall'uomo per l'alimentazione, ma di queste ne vengono coltivate soltanto 150. Inoltre, il 75% degli alimenti consumati dall'uomo sono forniti da sole 12 specie vegetali. Questa situazione con il tempo ha indebolito e impoverito la qualità del nostro regime alimentare ed è per questo che molte varietà locali o antiche sono state trascurate ed esposte al pericolo d'estinzione. Per cui recuperare la biodiversità agraria, significa recuperare anche tutta una serie di specie e varietà oggi chiamate dimenticate. In questo modo da una parte si favorisce un incremento delle possibilità alimentari e scelte della popolazione e dall'altra se ne impedisce la loro completa estinzione.
20,00

Le piante officinali. Volume 1

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2022

pagine: 388

La produzione nazionale di piante officinali soddisfa oggi solo una piccola parte del fabbisogno interno ma il potenziale che può esprimere passa per la competitività e la qualità del prodotto dalla produzione alle aziende di trasformazione. Le nozioni di base per poter avviare una coltivazione partono da una precisa conoscenza di quali piante coltivare, quali terreni ed attrezzature siano indispensabili, quale percorso produttivo porti al migliore prodotto finito, dall'impianto sino alla trasformazione. La consapevolezza dei produttori e degli aspiranti di quali siano gli standard richiesti dalle filiere di fabbricazione di prodotti medicinali e parafarmaceutici è una buona leva per una crescita tecnico-qualitativa di tutto il comparto.
39,00

Manuale del frutticoltore dilettante. Teoria e pratica

Lorenzo Bonino, Giancarlo Vinassa

Libro: Copertina morbida

editore: Susalibri

anno edizione: 2022

pagine: 144

Chiunque si accinga a piantare uno, dieci, cento alberi da frutto deve rispettare alcune regole fondamentali senza le quali collezionerà soltanto fallimenti e delusioni. Questo manuale nasce col solo scopo di aiutare tutti coloro che, amanti della frutticoltura a livello dilettantistico, come chi scrive, evitino di compiere tutti gli errori che noi abbiamo commesso e di provare tutte le amarezze che noi abbiamo provato.
9,90

Agricoltura chimica e impollinatori: segnali di un Pianeta in pericolo. Il biomonitoraggio con le api

Giuseppe Zicari

Libro

editore: Youcanprint

anno edizione: 2022

pagine: 692

Le api, queste straordinarie creature che abitano il Pianeta da oltre 100 milioni di anni, costituiscono il filo conduttore per raccontare diverse sfide ecologiche come quelle della riduzione della biodiversità, del cambiamento climatico, della degradazione del suolo e della transizione energetica. Quando la specie più presuntuosa del Pianeta mette mano al corso della natura provoca gravi danni, alterando la possibilità di sopravvivenza dei non umani, come gli impollinatori, senza comprendere che in realtà si tratta di un ecocidio autodistruttivo. Paradossalmente l'agricoltura, che è una delle attività più strettamente dipendenti da una biosfera sana, è una delle maggiori cause di cambiamenti irreversibili e, quindi, insostenibili come il riscaldamento globale e l'estinzione degli impollinatori da cui trae giovamento e ricchezza. L'impiego massiccio di energie fossili, la distribuzione di veleni come i pesticidi (sono persistenti, tossici e bioaccumulabili), la perdita della fertilità, nelle monocolture di vegetali selezionati per soddisfare esigenze economiche (es.: gli organismi modificati geneticamente), sono alcune delle principali cause di un sistema di produzione alimentare ecologicamente insostenibile. Non c'è più tempo, non possiamo permetterci di sprecare risorse economiche come quelle dedicate alla produzione degli agro-carburanti (mais coltivato per ottenere metano, il biogas) e alle piante modificate geneticamente (es.: quelle rese resistenti agli erbicidi); bisogna fare un passo indietro nel modo di gestire le risorse naturali. Una specie può prosperare solo se godono di salute tutte le altre, dobbiamo sposare questo principio. Questo libro prova a raccontare una visione diversa del Mondo che stiamo costruendo, una storia piena di retroscena e colma di pericoli sottovalutati.
46,00

La morte dei giganti. Il batterio Xylella e la strage degli ulivi millenari

Stefano Martella

Libro: Copertina morbida

editore: Meltemi

anno edizione: 2022

pagine: 160

Può la morte di un albero generare una psicosi e un dramma collettivo? È quanto sta accadendo in Salento, nel Sud della Puglia, in seguito all'epidemia del batterio Xylella fastidiosa, che sta distruggendo milioni di piante. Il rapporto tra l'ulivo e la popolazione pugliese si addentra nelle profondità culturali e antropologiche, tanto che la moria degli alberi ha aperto un solco nella popolazione, rivelando isterie collettive e conflitti e creando un mosaico umano in cui si muovono personaggi che incarnano psicosi, rassegnazione, strenui tentativi di salvare le piante e voglia di ricostruzione. Attraverso quest'umanità variegata, La morte dei Giganti ripercorre le fasi che hanno portato alla quasi desertificazione del Salento. Dopo aver sondato le motivazioni che hanno spinto la magistratura a porre sotto inchiesta gli stessi scienziati che hanno scoperto il microrganismo patogeno, il volume mostra come la popolazione si sia divisa in due fazioni contrapposte: chi è convinto che la pianta si possa salvare e chi la reputa spacciata; chi crede nelle tesi della scienza e chi invece che sia stato ordito un complotto diabolico.
15,00

Abbondanza miracolosa. 1000 mq, due contadini e abbastanza cibo per sfamare il mondo

Charles Hervé-Gruyer, Perrine Hervé-Gruyer

Libro

editore: Macro Edizioni

anno edizione: 2022

pagine: 335

Quella di Charles e Perrine è una storia che scalda il cuore,infonde ispirazione in chi è alla ricercadi un cambiamento e dà speranza a coloroche vedono un futuro sempre piu' grigio all'orizzonte. Nel 2006, la coppia decide di fondare la Ferme du Bec Hellouin, una fattoria biologica in Normandia, con il preciso intento di vivere di ciò che avrebbe prodotto e venduto. Fin qui nulla di eccezionale, se non fosse che nessuno dei due vantava una formazione in agricoltura. A pochi anni di distanza dalla fondazione della fattoria, e dopo diverse difficoltà iniziali, l'incontro con la permacultura segna un punto di svolta per il loro ambizioso progetto.Grazie all'osservazione e al rispetto dei ritmi e dei cieli della natura, sono infatti riusciti a trasformare un pascolo mediocre in un mosaico di ecosistemi: laghetti, isole, frutteti, food forest, coltivazioni su bancali, pascoli... Il successo di Charles e Perrine ci fa capire che è possibile creare un posto meraviglioso in cui vivere e lavorare, affrontando e superando tutte le problematiche del mondo odierno.
27,90

Sviluppi della selezione nelle razze bovine e bufaline

Fabiola Canavesi

Libro: Copertina morbida

editore: Le Point Veterinaire Italie

anno edizione: 2021

pagine: 140

Uno sguardo a come sarà la Frisona di domani alla luce della ricerca più aggiornata. Benessere, sostenibilità, resistenza alla malattie sono le nuove parole d'ordine per la selezione e l'allevamento, ma sempre in un'ottica di sostenibilità economica dell'allevamento. Queste le sfide per la Frisona e le caratteristiche che avrà nel prossimo futuro.
18,00

Difesa fitosanitaria in ortofrutticoltura biologica. In ambiente mediterraneo

Massimo Benuzzi, Vincenzo Vacante

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2021

pagine: 470

L'agricoltura biologica in Italia si avvicina ai due milioni di ettari coltivati divenendo di fatto una nuova opzione produttiva che associa una scelta ecologica con una imprenditoriale. Questo però è vero solo se si applicano mezzi e metodologie scientificamente e tecnicamente validi, pensati per un'agricoltura professionale, innovativa e sostenibile. Nella prima parte del manuale vengono descritti i nuovi mezzi per la difesa fitosanitaria oggi disponibili mentre la seconda illustra le strategie di difesa concretamente applicabili in agricoltura biologica sulle principali colture orto-frutticole sia per gli insetti fitofagi che per le malattie fungine, da virus, batteriche.
42,00

Nati sostenibili. Storie dalla campagna italiana tra scienza e coscienza

Libro: Copertina rigida

editore: Mondadori Electa

anno edizione: 2021

pagine: 240

«Per l'agroalimentare l'unica via possibile di fare le cose belle e buone "come un tempo" è farle in un modo nuovo. Se vogliamo produrre cibo di qualità per tantissime persone quante siamo, non possiamo guardare indietro, quando il contesto era totalmente differente. Dobbiamo proiettarci nel futuro. E per evitare di doverci cercare un altro pianeta oltre i buchi neri l'unica via è tenere in vita la Terra.» Quando pensiamo a misure per intervenire sulla crisi climatica, tendiamo a concentrarci soprattutto sui nostri consumi energetici. Ma il cibo - la produzione, l'imballo, il trasporto, purtroppo lo spreco - corrisponde a un quarto delle emissioni complessive di gas climalteranti, oltre ad avere ricadute cruciali su inquinamento dei suoli, consumo d'acqua, perdita di biodiversità. Eppure, esistono strategie di mitigazione in grado di ridurre di un ordine di grandezza gli impatti della filiera alimentare sull'ambiente. Sono soluzioni che richiedono un misto di saggezza contadina e tecnologie all'avanguardia, di interventi a livello sovranazionale da un lato e di scelte consapevoli dei singoli consumatori dall'altro. Nati sostenibili è un saggio narrativo che racconta le storie di agricoltori e produttori grandi e piccoli dell'agroalimentare italiano, e del lavoro che fanno ogni giorno per produrre cibo nel rispetto dell'ambiente, dei lavoratori e degli animali. A firmare il libro sono giornalisti gastronomici, più avvezzi per mestiere a raccontare le storie del cibo guidati dalle ragioni della gola: ne deriva un mix originale tra divulgazione scientifica e reportage di viaggio vivace e spesso umoristico, che prova a restituire la complessità dei temi e a non banalizzarli senza sacrificare il ritmo del racconto.
29,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.