Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Maurizio Martucci

#Stop 5G. Salute, ambiente, geopolitica, privacy, transumanesimo e controllo sociale: libro-inchiesta sui lati oscuri del futuro digitale

Maurizio Martucci

Libro: Copertina morbida

editore: Terra Nuova Edizioni

anno edizione: 2021

pagine: 281

"Cosa sappiamo davvero del 5G e dei suoi effetti? Smart city, intelligenza artificiale, wi-fi irradiato dai satelliti, robotica e automazione, raccolta e controllo dei nostri dati... tutto questo verso quale futuro ci sta traghettando? Vogliamo veramente essere trasportati nell'era del cosiddetto transumanesimo? Il giornalista Maurizio Martucci, passando in rassegna documenti inediti, studi, dichiarazioni di politici e di esponenti di spicco delle telecomunicazioni, ricostruisce le origini, le relazioni, i conflitti d'interesse e i pericoli del presente e del futuro ipertecnologico. Un libro-inchiesta di stringente attualità che dà voce ai cittadini, agli esperti, ai medici e agli scienziati che si sono impegnati per evidenziare i lati oscuri del wireless di quinta generazione e del capitalismo della sorveglianza in cui ci stiamo abituando a vivere. Nessuno è poi in grado di prevedere quali saranno gli effetti dell'accumulo così elevato di radiofrequenze sull'ambiente e la salute dell'uomo e degli animali. Allora perché non far valere il sacrosanto principio di precauzione, che dovrebbe essere applicato a ogni nuovo prodotto per limitarne la diffusione fino a quando non ci sono prove certe della sua innocuità? Purtroppo con il 5G questo non sta accadendo, con il rischio di trasformare tutti noi in cavie inconsapevoli di un esperimento su larga scala."
18,00

Manuale di autodifesa per elettrosensibili. Come sopravvivere all'elettrosmog di wi-fi, smartphone e antenne di telefonia. Mentre arrivano il 5G e il wi-fi dallo spazio!

Maurizio Martucci

Libro: Copertina morbida

editore: Terra Nuova Edizioni

anno edizione: 2018

pagine: 231

L'elettrosmog è un pericolo per la salute? «Non ci sono sufficienti evidenze scientifiche per dimostrarlo». Il libro confuta quest'assioma stereotipato, fondato su ricerche superate di dubbia indipendenza, e offre una panoramica dei rischi prodotti dai campi elettromagnetici dei più moderni strumenti tecnologici. L'autore indica i confini e le linee guida dell'elettrosensibilità, una nuova forma di malattia ambientale altamente invalidante e tipica dell'Era Elettromagnetica, patita da un numero sempre più grande di cittadini invisibili, costretti alla fuga da città e modernità. Nel libro sono raccolte le testimonianze dei malati, le storie di suicidi e dell'insorgenza di patologie tumorali, e le sentenze shock che stabiliscono il nesso telefonino=cancro; vengono raccontati i lati oscuri dell'elettrosmog e svelate le incongruenze, le distorsioni metodologiche e i conflitti d'interesse alla base del cosiddetto fronte negazionista. Capitoli molto importanti sono inoltre dedicati alle più efficaci terapie elettrodesensibilizzanti, che vengono in aiuto per cercare di ridurre l'impatto dei campi elettromagnetici sugli esseri umani. Un libro inchiesta per una corretta informazione e per chiedere ai cittadini e alle istituzione una presa di coscienza dei rischi dell'elettrosmog in nome del Principio di Precauzione.
12,00

Non scherzo. Re Cecconi, la verità calpestata

Maurizio Martucci

Libro: Copertina rigida

editore: Edizioni Eraclea

anno edizione: 2012

pagine: 80

Il 18 gennaio 1977 Luciano Re Cecconi, centrocampista della Lazio, moriva per un colpo di pistola esploso da Bruno Tabocchini, un gioielliere romano. La ricostruzione dei fatti diffusa a caldo fu universalmente accettata: il giocatore, entrato nel negozio in compagnia di un amico e del compagno di squadra Ghedin, aveva minacciato per scherzo una rapina, suscitando la letale reazione del gioielliere. Il processo si svolse in tempi rapidi e l'uomo fu assolto per legittima difesa putativa. Oggi per la prima volta viene messa in discussione la tesi dello scherzo. L'autore del libro, esaminando le carte del processo, collegando fatti e situazioni, ascoltando testimoni, apre la strada a una verità atroce: Re Cecconi non fece nulla per provocare la reazione del commerciante. Nel volume viene anche ricostruita la storia controversa di un film dedicato dalla Rai al caso Re Cecconi nel 1983. Un film che non venne mai messo in onda per l'opposizione della famiglia Tabocchini, la cui istanza, accolta in primo grado, fu però bocciata in Appello e in Cassazione.
10,00

Hitler turista. Viaggio in Italia

Maurizio Martucci

Libro: Copertina morbida

editore: Greco e Greco

anno edizione: 2005

pagine: 218

12,50

Elaborare la dipendenza tra fenomenologia ed analisi transazionale

Barbara Fabbroni, Maurizio Martucci

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Univ. Romane

anno edizione: 2009

pagine: 310

Passaggi nel tempo. Giochi nella vita. Turbamento dell'uomo. Sulla dipendenza si scivola. Si vola. Si sillaba per tagliare la vita. Perché la magia che crea la sostanza è stupefacente. è composta da uno scenario assoluto che fa sentire e divenire protagonista. Le dipendenze hanno tutte una sorta di copione che non cambia, nemmeno nei protagonisti del quotidiano: i giovani ed i meno giovani che salpano in una nave che porta alla deriva. Eguale in ogni nazione, ma solo in apparenza, che dopo il rito dell'accettazione, diviene turbine dirompente in un vortice abissale senza nome. La gente che costruisce la nicchia della dipendenza, ha così i suoi personali, individuali, giochi rituali ed iniziatici. Figli di un sentimento che si radica nell'appartenenza alla sostanza nella quale trovano un significato che può vivere e vive solo dentro. Un dentro esclusivo, individuale, figlio di sogni irrealizzati, di sforzi tenaci e di confronto naufragati nel vuoto, ma con la propria anima in cerca di un approdo.
25,00

Football story. Musei e mostre del calcio nel mondo

Maurizio Martucci

Libro: Copertina morbida

editore: Nerbini

anno edizione: 2013

pagine: 192

Questo libro è una storia del football raccontata attraverso i musei e le mostre del calcio nel mondo. Il racconto di un avvincente viaggio intrapreso tra le diverse culture calcistiche in Europa, Asia, Nord e Sud America, alla scoperta del culto e della mitizzazione del gioco del calcio. L'autore passa al setaccio e ci fa esplorare, uno dietro l'altro, i luoghi che custodiscono la memoria dello sport più popolare e praticato: musei permanenti e mostre temporanee, dai "santuari" della F.I.F.A. alle squadre di club, federazioni nazionali e associazioni di sostenitori, senza tralasciare il fenomeno del collezionismo privato, con i casi dei musei virtuali su internet. Il tutto raccontato con immagini e interviste in esclusiva agli artefici della storicizzazione del calcio: i direttori di mostre e musei. Da Manchester a Torino, dal Giappone al Nepal, passando per Scozia, Brasile, Italia, Olanda, Stati Uniti, Uruguay, Norvegia, Argentina, Germania e Paraguay. Forse un giorno non ci sarà al mondo una città senza il suo museo del calcio.
24,00
28,00

Cuori tifosi. Quando il calcio uccide: i morti dimenticati degli stadi italiani

Maurizio Martucci

Libro: Copertina morbida

editore: Sperling & Kupfer

anno edizione: 2010

pagine: 446

Si chiamano Augusto, Giuseppe, Vincenzo, "Gabbo", Antonio, "Spagna", Celestino, "Cioffi", Stefano, Mau... I loro nomi non sono famosi, ma per le "curve" a cui appartenevano sono scolpiti nella pietra, impossibili da dimenticare. Sono martiri, sono fratelli. Per la prima volta un libro racconta le storie di decine di uomini, donne e ragazzi morti di tifo. Uccisi nell'insensata guerra fra ultras, ammazzati da stadi colpevolmente fatiscenti (ricordate l'Heysel?), morti per tragica fatalità o per eccesso di repressione da parte delle forze dell'ordine. Un viaggio che inizia quasi cento anni fa, a Viareggio, quando Augusto Morganti fu ucciso da un carabiniere, e si conclude - o, per meglio dire, si interrompe - nel 2009 con il fatale incidente di Eugenio Bortolon, precipitato da una balaustra dello stadio di Parma. Cuori tifosi è il canto di dolore di tutti gli stadi italiani, in un Paese che vive di calcio e troppo spesso, purtroppo, di calcio muore. E che, soprattutto, fatica a ricordare.
18,00

Cuore tifoso. Roma-Lazio 1979. «Un razzo ha distrutto la mia famiglia» Gabriele Paparelli racconta

Maurizio Martucci

Libro: Copertina morbida

editore: Sovera Edizioni

anno edizione: 2009

pagine: 224

Roma, Stadio Olimpico, domenica 28 Ottobre 1979, incontro Roma-Lazio. I coniugi Paparelli, giovani romani sostenitori biancocelesti, entrano in Curva Nord per assistere al derby. L'attesa spasmodica dell'ingresso in campo di squadre, il clima bollente delle tifoserie organizzate, i cori dei primi gruppi ultras, il rullio dei tamburi, gli striscioni al fulmicotone per gli avversari. A circa un'ora dal fischio d'inizio, dalla Curva Sud giallorossa vennero sparati in sequenza due razzi nautici ad alto potenziale. Volteggiarono in aria per oltre 200 metri, attraversando tutto il rettangolo di gioco. Il secondo razzo colpì mortalmente al volto Vincenzo Paparelli, 33 anni, padre di due bambini. Fu il primo caso in Italia di un tifoso morto in uno stadio di calcio. A trent'anni di distanza dalla tragedia, per la prima volta suo figlio Gabriele racconta insieme alla mamma Vanda come la loro vita sia stata spezzata per sempre da quel gesto sconsiderato. Una domenica di follia, una morte assurda, una storia incredibile. Ripercorsa tutta d'un fiato. Per non dimenticare.
16,00

11 novembre 2007. L'uccisione di Gabriele Sandri una giornata buia della Repubblica

Maurizio Martucci

Libro: Copertina morbida

editore: Sovera Edizioni

anno edizione: 2008

pagine: 160

L'11 novembre 2007, poco dopo le nove del mattino, lungo l'Autostrada del Sole, il ventiseienne Gabriele Sandri viene ucciso da un colpo d'arma da fuoco esploso da Luigi Spaccarotella, agente della polizia stradale. Dopo un paio d'ore si diffonde la notizia della morte e i mass media si scatenano per coprire mediaticamente l'evento ed è un susseguirsi di dirette Tv, dibattiti, edizioni speciali dei TG e tavole rotonde. Il mondo del calcio, quello della politica e delle istituzioni entrano nel caos. Si parla di emergenza sociale: ovunque scoppiano focolai di rivolta, scontri, arresti, feriti, assalti alle caserme. Un giovane tifoso è stato ucciso, ma i media non chiariscono, né come, né per mano di chi.
11,00
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento