Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Giacomo Prati

Invisibili al lavoro. Gli operai del clic ai tempi della gig economy

Giacomo Prati

Libro: Copertina morbida

editore: GUERINI E ASSOCIATI

anno edizione: 2021

pagine: 152

Sempre più spesso nella società attuale le esigenze delle aziende, che devono fare i conti con nuovi sistemi economici dai ritmi imprevedibili, si scontrano con i bisogni e i diritti dei lavoratori, siano essi dipendenti o autonomi. Questa tensione ha assunto una forma emblematica con lo sviluppo della gig economy, un modello basato sulle piattaforme digitali e sui gig, i piccoli ingaggi, nel quale il lavoro continuativo rischia di scomparire del tutto. È così che si innesca una dinamica generatrice di precariato, isolamento e invisibilità per il lavoratore. Un fenomeno che ha già coinvolto e generato accesi dibattiti intorno ai rider per esempio, ma che sta già toccando altre numerose professionalità, anche intellettuali. Prima di demonizzare l'«economia dei lavoretti», però, Giacomo Prati invita a fare un passo indietro, analizzare meglio la situazione e capire se è possibile costruire un nuovo scenario sostenibile e trasparente per utenti e lavoratori. Esperto di formazione e di progetti per l'innovazione, l'autore ci dà una fotografia completa e aggiornata sulla gig economy, le sue evoluzioni più recenti e le strategie a disposizione per favorirne uno sviluppo equo che non lasci nessuno nell'invisibilità.
17,00

Il ritorno di Hermes. L'ermeneutica come mito

Giacomo Maria Prati

Libro

editore: IL PRATO

anno edizione: 2021

pagine: 344

Dal mito delle sirene all'epica di Star Wars, dal rapimento di Kore a Lilì Marleen dai Templari al cinema contemporaneo l'ermeneutica creativa e tenace di Giacomo Maria Prati sembra rileggere il contemporaneo e l'antico in un unico processo organico di nuova semantizzazione e riformulazione narrativa. Testi, visioni, immaginari, linguaggi, tradizioni, riprendono energia e fluidità sotto la lente focalizzante di un occhio libero e anti-ideologico che cerca di coniugare metodo e coerenza a libertà di sguardo e di confronto.
18,00

Mitogonia. Epos e icona

Giacomo Maria Prati

Libro: Copertina morbida

editore: AGA (Cusano Milanino)

anno edizione: 2020

pagine: 672

Mitogonìa: neologismo coniato dell'autore di questa raccolta di saggi ad indicare l'incrocio fra la lotta (agoghè), necessaria per comprendere, e il fascino del racconto evocativo (mythos). Perché ogni interpretazione è combattimento spirituale. Leggere l'antico come contemporaneo e il contemporaneo come antico. Mitogonìa ci insegna e ci guida ad apprezzare le dinamiche dell'icona, del mito, del simbolo come percorsi, vie, figure viventi a noi vicine e sempre ritornanti nella nostra vita. Un nuovo e antico approccio ermeneutico, che prende sul serio la sua materia, rivivendola. Da Guerre Stellari a Pinocchio, da Sandokan ai Miti greci, fino a nuove analisi della grande arte rinascimentale; Mitogonia spazia tra ampie e molteplici dimensioni (arte, cinema, scienza, religione, teatro e molto altro) ponendosi quale piccola enciclopedia dell'interpretazione della contemporaneità quale labirinto ripercorso e riconfigurato alla luce della Tradizione.
50,00

L'arco e la freccia. Metafisica del tiro al bersaglio

Giacomo Maria Prati

Libro: Copertina morbida

editore: Passaggio al Bosco

anno edizione: 2020

Segno antico ed archetipo perenne, l'arco rappresenta un'immagine universale che accompagna l'uomo da migliaia di anni: dalla caccia alla guerra e dalla natura all'arte, passando per la letteratura, il folklore, il Mito e i testi sacri. Un segno aperto e chiuso, solitario e complementare, elegante e violento, capace di attraversare le Civiltà ed imprimere un corso alla storia. Questo libro - arricchito da un saggio dell'Accademia romana Placido Procesi e da alcuni dialoghi - rappresenta un piacevole viaggio nella metafisica dell'arco e della freccia: una filosofia che raccoglie la profonda spiritualità del tiro al bersaglio, esortando il lettore ad "essere centro": la ricerca della perfezione del gesto e della bellezza della Forma, da compiersi attraverso la sintesi armonica della contemplazione e dell'azione. "La vita come un arco, l'anima come una freccia, lo Spirito Assoluto come un bersaglio da trapassare." La Via dell'arciere - senza dubbio - è il superamento di sé.
10,00

L'alba dell'Impero

Giacomo Maria Prati

Libro: Copertina morbida

editore: AGA (Cusano Milanino)

anno edizione: 2019

pagine: 264

«La libertà di mercato si è così trasformata nella società del Liberismo Totale nell'incubo di una guerra civile di "tutti contro tutti", dove gli unici ad avvantaggiarsi di tale conflitto sono i pochissimi pluto-tecnocrati che lo hanno suscitato, istituzionalizzato e propagandato. Le società e i popoli hanno perso la loro pace e il loro equilibrio. Chi perde in questa guerra perde pure il diritto di esistere». Il presente scritto prende le mosse dalla lettura de "La quarta teoria politica", il dirompente saggio di A. Dugin che getta le basi per un radicale ripensamento della politica del Terzo millennio, e ne espone le possibili attuazioni.
20,00

La follia di Oreste. Tragedia in 4 atti. (Nell'aura di Carmelo Bene)

Giacomo Maria Prati, Marco Eugenio Di Giandomenico, Emanuele Torregiani, Christina Magnanelli Weitensfelder

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2020

pagine: 100

Oreste è RISORTO. Eschilo scrive l'Orestea circa nel 460 avanti Cristo. Giacomo Maria Prati la riscrive, nel 2020, in occasione della Pandemia Covid-19. "Un teatro senza spettacolo, nell'aura di Carmelo Bene, quello dell'Oreste di Prati. Un teatro dove non accade nulla come nel Tamerlano il Grande di Marlowe e nella Pentesilea beniana. Un luogo-non luogo in cui abita pura la follia di Phonè che si avvolge su se stessa. La tragedia del Mito che non trova luogo di vita e allora si canta. Abita il proprio canto. Il trono solitario e la reggia vuota e oscura di Oreste si trasfigurano. Assumono lo status metaforico di una condizione umana paradossale. Diventano simbolo della prima scissione fra prassi e sogno, fra rappresentazione e racconto, fra individuo e collettività. Il primo Amleto della storia, che oggi si agita nella "società della trasparenza", cui è concessa solo un'esistenza metafisica a mo' di Giorgio De Chirico." (Marco Eugenio Di Giandomenico)
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento