Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il Mulino

Pluralismo etico e conflitti di coscienza nell'attività ospedaliera

Laura Ferrero, Elisabetta Pulice

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 296

Nei reparti ospedalieri i professionisti si confrontano con scelte che sollevano dilemmi etici su cui si discute sia nel loro contesto di lavoro sia nel dibattito pubblico. Quali conflitti possono generare negli ospedali pubblici le diverse posizioni su queste tematiche? Quale spazio esiste per forme di pluralismo etico, culturale e religioso? Quali ricadute organizzative derivano dai processi di reasonable accommodation necessari per trovare un equilibrio tra le diverse esigenze? Da queste domande è scaturita una ricerca interdisciplinare articolata in due volumi che, concentrandosi su temi attualmente al centro del dibattito pubblico, prende in esame istanze generate dall'obiezione di coscienza, dai conflitti etico-deontologici e dal pluralismo di carattere culturale e religioso. Questo primo volume si concentra su argomenti che hanno a che vedere con le scelte riproduttive e genitoriali, focalizzandosi sull'obiezione di coscienza nell'ambito dell'aborto, sulle posizioni etico-deontologiche di fronte alle nuove tecniche riproduttive e su scelte legate all'età pediatrica dei figli, come la sempre maggiore necessità di eseguire le circoncisioni rituali nell'ambito ospedaliero.
25,00

Pluralismo etico e conflitti di coscienza nell'attività ospedaliera

Elisabetta Pulice, Ana Cristina Vargas

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 312

Nei reparti ospedalieri i professionisti si confrontano con scelte che sollevano dilemmi etici su cui si discute sia nel loro contesto di lavoro sia nel dibattito pubblico. Quali conflitti possono generare negli ospedali pubblici le diverse posizioni su queste tematiche? Quali ricadute organizzative derivano dai processi di reasonable accommodation necessari per trovare un equilibrio tra le diverse esigenze? Da queste domande è scaturita una ricerca interdisciplinare articolata in due volumi che, concentrandosi su temi attualmente al centro del dibattito pubblico, prende in esame istanze generate dall'obiezione di coscienza, dai conflitti etico-deontologici e dal pluralismo di carattere culturale e religioso. Questo secondo volume si concentra sul bilanciamento tra autodeterminazione della persona e autonomia e responsabilità dei professionisti sanitari nelle scelte di fine vita, con particolare riferimento alla desistenza terapeutica, alla richiesta di interruzione dei trattamenti di sostegno vitale da parte dei pazienti, alle cure palliative, ai dibattiti intorno al tema del suicidio assistito e al rispetto della diversità religiosa nell'accompagnamento al morire.
27,00

Arnaldo da Brescia nelle fonti del secolo XII

Arsenio Frugoni

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 256

Prima del libro di Arsenio Frugoni scritto nel 1954, quasi tutto quello che era stato detto di Arnaldo da Brescia - che non ha lasciato alcuno scritto - era sbagliato. La grande novità di questo libro, un riconosciuto capolavoro, è nel metodo. Frugoni si oppone agli sforzi filologico-combinatori degli storici precedenti che si erano affannati a mescolare le poche fonti, parziali e lacunose, aggiungendo riempitivi per fare di Arnaldo un personaggio a tutto tondo. Esamina invece le fonti separatamente, ciascuna per sé, perché ogni fonte è innanzi tutto testimone di se stessa. Lette le varie voci «in controluce», diventano importanti le reticenze e persino i silenzi. Cadono sicurezze e credute verità, ma Arnaldo è finalmente liberato dalle contraffazioni delle aggiunte posteriori. In questa nuova edizione - arricchita anche dall'Introduzione di Jean-Claude Maire Vigueur - tutti i passi in latino sono stati tradotti, nell'intento di raggiungere una cerchia più ampia di lettori.
24,00

Dispacci da un altro mondo. Il genere dell'idillio dall'età classica all'Ottocento

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 304

Frutto della collaborazione di studiosi che fanno capo a diverse aree disciplinari (Filologia classica e italiana, Letteratura latina, italiana e tedesca, Storia dell'arte, Estetica), il volume ripercorre i momenti salienti della storia dell'idillio, mostrando in che modo il repertorio di situazioni e di valori codificato da Teocrito sia sopravvissuto attraverso i secoli, trasformandosi di volta in volta in funzione di nuove esigenze culturali. Dopo una riflessione sulla natura dell'idillio teocriteo e sulla pervasività del modello bucolico virgiliano in età antica e moderna, il volume affronta il tema dell'eredità dell'idillio classico nella poesia volgare quattro-cinquecentesca, quindi l'idillio barocco, gli idilli siciliani di Giovanni Meli, l'idillio in area germanofona e nella teoria estetica di Schiller, la produzione «idilliaca» del giovane Manzoni, e infine la ripresa dell'idillio nella poesia italiana ed europea dell'Ottocento.
25,00

William Shakespeare artigiano e artista. In margine a un'edizione di tutte le opere

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 352

Questo volume rappresenta il capitolo conclusivo dell'attività di traduzione, analisi e interpretazione che un gruppo di studiosi italiani ha dedicato a una recente edizione di Tutte le opere di William Shakespeare (Bompiani-Giunti, 2014-19). Esso ha per oggetto la questione di come un drammaturgo fra i tanti di quel periodo sia divenuto un sommo artista della parola muovendo da una formazione sostanzialmente artigianale. Un dramma shakespeariano è infatti innanzitutto un testo costruito secondo schemi tradizionali, in collaborazione con altri autori e mestieranti esperti di tecniche dello spettacolo, a contatto con un pubblico molto variegato, partecipe ed esigente, in una stagione particolarmente fertile del teatro inglese. Insomma, un manufatto prodotto su commissione, dal quale emerge però, nel caso di Shakespeare, l'opera d'arte modernamente intesa, frutto di un lavoro creativo via via sempre più personale e geniale, senza mai rinunciare, anzi brillantemente coltivando, uno stretto, vitale contatto con le corporazioni artigianali - di attori, autori, impresari ecc. - che popolavano Londra all'inizio del Seicento. Il libro vuole anche essere testimonianza delle diverse, numerose metodologie di ricerca e angolature critiche chiamate in causa da un campo d'indagine pur così limitato, ma che interessa un estesissimo spettro di competenze, dalla storia del teatro alla linguistica, dall'estetica all'antropologia, dalla teologia alla sociologia e alla storia politica, da quella del commercio librario alla critica delle fonti.
26,00

Contratti, mercati e regolazioni tra economia, diritto e tecnologie emergenti

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 240

Il rapido e costante avanzamento della tecnologia e della connettività ha imposto nuovi modi di fare impresa con conseguenti e significativi cambiamenti nella fisionomia dei mercati e delle contrattazioni, evidenziando spesso l'inadeguatezza di strumenti giuridici tradizionali e rendendo necessario un continuo rinnovamento della regolazione per garantire il corretto funzionamento dei mercati e l'effettiva tutela dei suoi attori, sia consumatori-utenti che operatori economici. L'utilizzo sempre più diffuso e pervasivo di big data, algoritmi, intelligenza artificiale investe ormai la vita sociale e l'economia nel suo complesso, con indubbi vantaggi e opportunità, in termini di innovazione, ottimizzazione di processi e riduzione di costi, ma anche problematicità e rischi su molteplici piani. Per affrontare efficacemente tali sfide la "neo-regolazione" si propone di orientare il mercato attraverso sempre maggiori poteri attribuiti ad autorità amministrative indipendenti in materia di contrattazione. Le molteplici, complesse, rilevanti e non ancora sufficientemente indagate questioni di ordine teorico e applicativo sono affrontate evidenziandone i profili economici e giuridici. L'auspicio è di essere riusciti ad offrire un contributo al dibattito scientifico e un supporto ai processi decisionali di policy makers.
22,00

I Battisti. Una comunità mondiale

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 512

Poco conosciuto in Italia, il battismo è una delle confessioni cristiane più numerose e importanti a livello mondiale. Frutto del lavoro di specialisti di diverse discipline, questo volume ne presenta un quadro complessivo. La prima parte contiene saggi storici che ripercorrono la storia del battismo dalle origini, nell'Inghilterra del XVII secolo, agli sviluppi successivi, attraverso l'espansione missionaria in ogni parte del mondo. Nella seconda parte sono affrontate tematiche teologiche come il battesimo, l'eucaristia, il ministero pastorale, la libertà religiosa, la separazione tra chiesa e stato, l'impegno sociale e il ruolo delle donne. La terza e più ampia parte è dedicata alle chiese battiste nei diversi contesti e in tutti i continenti.
38,00

Annali dell'Istituto italiano per gli studi storici

AA.VV.

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 590

L'Istituto Italiano per gli Studi Storici - che, fondato nel 1946 da Benedetto Croce, ha sede a Napoli, nel palazzo Filomarino, accanto alla biblioteca di Croce - si propone di avviare i giovani laureati all'approfondimento della storia nei suoi rapporti con le scienze filosofiche; a tale scopo mette a concorso borse di studio e organizza seminari e lezioni. Frutto dell'attività scientifica e didattica dell'Istituto sono i volumi e gli "Annali", in cui confluiscono le ricerche dei borsisti. Volumi e "Annali" sono informati al principio del dialogo e del confronto fra la disciplina storica e le altre, diverse discipline, fuori da preclusioni ideologiche: principio che ha animato l'Istituto sin dalla sua fondazione.
55,00

Le leggi razziali del 1938

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 224

La Shoah è un capitolo della storia recente che oggi, ormai scomparsi quasi tutti coloro che ne furono testimoni diretti, rinnova l'esigenza di una rigorosa e documentata comprensione dei fatti. In questo libro dall'approccio multidisciplinare si approfondisce quanto accadde in Italia dopo il fatidico 1938: il coinvolgimento delle istituzioni della società civile nell'attuare la legislazione antiebraica nel campo dell'istruzione, della magistratura, dell'avvocatura; le risposte della Chiesa cattolica; le reazioni negli ambienti accademici, in generale acquiescenti se non conniventi; la scarsa efficacia dei procedimenti di epurazione al termine della guerra civile; l'amnistia del 1946, che permise a molti funzionari fascisti di rimanere nelle varie amministrazioni dello Stato. Oggi, in un'epoca in cui il razzismo è tornato prepotentemente alla ribalta, non è più sufficiente riaffermare che le razze non esistono: paradossalmente, una delle attuali rappresentazioni dell'ideologia razzista prende a prestito dalla scienza l'esperienza della diversità biologica per riproporla, in termini perentori, sul terreno molto più infido della diversità culturale. È dunque più che mai necessario spiegare con le parole della scienza l'infondatezza delle teorie che furono alla base dell'antisemitismo della propaganda fascista, nonché coltivare la memoria di quelle che furono le sue terribili conseguenze.
20,00

Effetto Covid. Donne: la doppia discriminazione

Elisabetta Catelani, Marilisa D'Amico

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 208

L'emergenza sanitaria ha alterato ogni aspetto della vita, pubblica e privata, ma è nei confronti delle donne che i suoi effetti si sono rivelati particolarmente limitativi. Nella vita privata e nello spazio pubblico le donne si sono spesso trovate in una condizione di doppia vulnerabilità: discriminate in ragione del proprio sesso, ma anche per altri e ulteriori fattori di fragilità, come nel caso delle donne con disabilità e delle donne migranti. Il volume si propone di analizzare come l'emergenza sanitaria abbia inciso sulla condizione femminile, rendendo ancora più complessa e diseguale la posizione della donna nel quadro dell'ordinamento costituzionale: dal lavoro alla salute e ai diritti riproduttivi; dalle conseguenze della DAD sul diritto all'istruzione e sulla gestione da parte delle donne del contesto familiare e domestico; fino al fenomeno della violenza tra le mura domestiche, che la pandemia ha ulteriormente acuito.
19,00

Il Mulino

AA.VV.

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

Dopo il referendum del 2016, l'ora del distacco del Regno Unito dall'Unione europea è arrivata. Le tante e serie conseguenze (auspicate da alcuni, temute da altri) sono tutt'altro che prevedibili. Dahrendorf non aveva torto nell'individuare i punti di tensione tra la cultura democratica britannica, basata sull'idea di sovranità del Parlamento, e il sistema di rappresentanza indiretto - e largamente insoddisfacente - immaginato dagli architetti dell'Europa unita. Tuttavia, non è certo la difesa della democrazia l'unico degli affluenti che hanno alimentato il fiume dell'antieuropeismo. Fino alla sua conseguenza ultima, resa possibile dalla scelta sciagurata di David Cameron, vale a dire l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea. La sovranità, anche quella del Parlamento britannico, non è che un'illusione nel mondo contemporaneo.
15,00

Estetica dell'improvvisazione

Alessandro Bertinetto

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 200

L'improvvisazione è un tema in auge fin dal secolo scorso, come testimoniano i grandi nomi dei filosofi che se ne sono interessati, fra gli altri Derrida ed Eco. Felice miscela di abitudine e creatività, di norma e libertà, l'improvvisazione è costitutiva dell'agire. La consentono e spesso la richiedono in gradi variabili molte pratiche umane anche ben regolamentate, come il gioco degli scacchi, il pilotaggio di aeroplani o la medicina. Ed è anche la sorgente stessa dell'esperienza artistica. L'arte nasce come improvvisazione, eppure quest'ultima ha una sua dimensione estetica specifica: quella di una «grammatica della contingenza» in cui nozioni quali emergenza, presenza, curiosità e autenticità spiegano il piacere dell'avventura improvvisativa e il coinvolgimento empatico che essa può generare. Questo libro propone una teoria estetica generale dell'improvvisazione nell'arte, in tutte le arti, performative e non, in riferimento a molti casi concreti.
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento