Il tuo browser non supporta JavaScript!

Diritto

Manifesto per l'uguaglianza

Luigi Ferrajoli

editore: Laterza

anno edizione: 2019

pagine: 296

In questi anni abbiamo assistito a una esplosione delle disuguaglianze senza precedenti nella storia. Un fenomeno che non solo è in contrasto con il principio di uguaglianza formulato in tutte le Costituzioni e le carte internazionali dei diritti, ma che mette in pericolo anche il futuro della democrazia e dello stesso sviluppo economico. In queste pagine, scritte da uno dei più autorevoli filosofi del diritto, il progetto dell'uguaglianza viene presentato come la base di una rifondazione della politica, sia dall'alto che dal basso: dall'alto, come programma riformatore, attraverso l'introduzione di limiti e vincoli ai poteri economici e finanziari, a garanzia sia dei diritti di libertà che dei diritti sociali; dal basso, come motore della mobilitazione e della partecipazione politica, essendo l'uguaglianza nei diritti fondamentali un fattore di ricomposizione unitaria e solidale dei processi di disgregazione sociale prodotti dal dominio incontrastato dei mercati. Questa nuova edizione è stata ampiamente aggiornata con i più recenti dati relativi alle crescenti disuguaglianze economiche globali e in Italia, alle discriminazioni razziste, alla riduzione delle garanzie dei diritti sociali e del lavoro.
22,00

Il postcontratto

Andrea Bertolini

editore: Il Mulino

anno edizione: 2019

pagine: 523

La completa attuazione del contratto, la sua risoluzione o nullità non escludono la possibile rilevanza di interessi successivi, autonomi eppure correlati al contratto medesimo. Alcuni trovano una puntuale disciplina attraverso patti di non concorrenza, di segretezza o garanzie. Altri sono stati oggetto di pronunce che hanno costruito "ex fide bona" obblighi di fornire parti di ricambio o di dare informazioni. Tramite l'indagine di tali fattispecie, lo studio individua gli interessi postcontrattuali sottesi, valutandone le caratteristiche e offrendo una classificazione secondo "Fallgruppen". La loro analisi in rapporto al contratto evidenzia una necessaria distinzione concettuale tra la fase propriamente esecutiva e quella postcontrattuale. All'individuazione di tale autonoma dimensione si associa, dunque, la ricostruzione della disciplina applicabile a tutte le fattispecie prive di puntuale regolazione, così venendosi a delineare una fonte legale atipica e una prestazione di cui è possibile domandare l'adempimento.
38,00

Errori cognitivi e arbitrato

editore: Il Mulino

anno edizione: 2019

pagine: 328

26,00

Contest e concorsi a premi online. Guida normativa e pratica, con analisi di tutte le tipologie di concorsi a premi armonizzata con le regole interne di ciascun social network

Alessandro Vercellotti, Brunella Martino

editore: FLACCOVIO DARIO

anno edizione: 2019

pagine: 193

On line si possono trovare moltissimi concorsi a premio, ma questi non sempre rispettano le norme di legge. Questo libro vuole fornire tutti gli strumenti per organizzare contest in conformità con la normativa vigente, approfondendo gli adempimenti necessari per la realizzazione di un concorso a premi e analizzando i casi che permettono di evitare le incombenze burocratiche. Imparerai a redigere un regolamento completo ed esaustivo e sarai guidato nell'analisi di tutti gli adempimenti di natura amministrativa e fiscale. Troverai inoltre le linee guida in tema di contest che riguardano Facebook, Instagram, Twitter, Tik Tok (ex Musical.ly), Pinterest, YouTube, WhatsApp, Snapchat e Telegram. Infine conoscerai le tipologie di concorsi a premio come gli Instant Win, i Giveaway, i Rush and Win, i Visual contest e i Quiz contest. Che si tratti di un'operazione a premi svolta in un negozio, di un concorso promosso su un sito web o di un contest sui social network, questo è il libro più completo sull'argomento.
24,00

La povertà energetica. Strumenti per affrontare un problema sociale

Sarah Supino, Benedetta Voltaggio

editore: Il Mulino

anno edizione: 2019

pagine: 365

Quando le famiglie non riescono a sostenere le spese energetiche necessarie per la vita domestica, si è in presenza di un problema sociale: la povertà energetica, un fenomeno molto diffuso e noto nel panorama internazionale. Le cause della povertà energetica e le strategie di contrasto adottate dagli Stati e proposte dalle organizzazioni internazionali dimostrano che, per porre rimedio al problema, è indispensabile un'interazione tra la sfera pubblica (Stato, enti locali e autorità indipendenti) e quella privata (imprenditori e terzo settore), che insieme progettino e attuino un mix organico di misure interne al mercato energetico (interventi sul costo dell'energia, tariffe sociali ecc.) e esterne ad esso (sussidi al reddito, agevolazioni per l'efficientamento delle abitazioni ecc.). In questo panorama, riveste un ruolo di primaria importanza la fiscalità, mediante misure che aggiungano al fine primario del prelievo ulteriori fini sociali di carattere extrafiscale, orientando i comportamenti individuali e collettivi e responsabilizzando socialmente imprese, consumatori e istituzioni.
28,00

Donare allo Stato. Mecenatismo privato e raccolte pubbliche dall'Unità d'Italia al XXI secolo

Libro

editore: Il Mulino

anno edizione: 2019

pagine: 218

La donazione di opere d'arte private allo Stato include numerosi e diversi aspetti, dalla gestione delle collezioni alla catalogazione dei beni, sino ai profili finanziari e fiscali. Qual è la storia delle donazioni in Italia e in altri Paesi europei e quale impatto questa ha avuto sulle collezioni pubbliche? Chi decide davvero se accettare o meno un dono di un privato? Con quali condizioni e vantaggi per le parti coinvolte? Per rispondere a queste e altre domande, il volume, primo tentativo di trattare in modo organico e multidisciplinare i temi del dono di opere d'arte dal privato al pubblico, raccoglie contributi di professionisti del settore museale, accademici e amministratori del patrimonio culturale. Dapprima, sono presi in esame i vari aspetti - storici, sociologici, economici, giuridici e non solo - che caratterizzano le donazioni di opere d'arte al «pubblico». Successivamente, sono analizzati alcuni casi concreti, che confermano la multiforme vita del dono. Il libro offre dunque a studiosi e operatori un interessante strumento per comprendere un fenomeno antico, ma di grande rilevanza e attualità per l'arte: il mecenatismo.
18,00

L'indice penale

editore: Dike Giuridica Editrice

anno edizione: 2019

40,00

Fondi patrimoniali trust e patti di famiglia

Sandra Ceccaroni

editore: FAG

anno edizione: 2019

pagine: 253

Le attività economiche e professionali sono costantemente caratterizzate dal fattore "rischio", da una forte accelerazione dei processi di cambiamento e da un incremento dell'esigenza di salvaguardare il patrimonio personale. Il nostro panorama normativo offre una serie di istituti che si dimostrano validi strumenti di tutela del patrimonio. Occorre però valutare le peculiarità di ciascuno e prestare molta attenzione nell'utilizzo: un uso non corretto, o elusivo, ne potrebbe comportare la revocabilità. Il fondo patrimoniale, istituito con la riforma del diritto di famiglia, si presenta come valida "ancora di salvezza" in quanto consente di tutelare il patrimonio della famiglia che viene "separato" dai rischi derivanti dalle attività imprenditoriali o professionali. Il trust è un istituto giuridico fiduciario anglosassone di tradizione pluricentenaria che, basandosi su un concetto di "segregazione patrimoniale", si presta per la sua flessibilità e duttilità a soluzioni innovative e radicali risolvendo problemi che spesso la proprietà di un patrimonio crea in ambito fiscale, successorio e societario. Il trust del "dopo di noi" consente di tutelare specificatamente persone con disabilità grave. I vincoli/atti di destinazione offrono un'alternativa ai trust domestici. Il patto di famiglia consente al titolare di un'impresa o titolare di partecipazione societarie di disporre della propria successione per contratto e non più solo per testamento.
28,00

Codice di prevenzione incendi commentato. D.M. 3 agosto 2015. Norme tecniche di prevenzione incendi con esempi applicativi

editore: EPC

anno edizione: 2018

pagine: 162

Il D.M. 03/08/2015 meglio conosciuto come il "Nuovo Codice di Prevenzione Incendi" rappresenta un passaggio importante nel modo di fare la prevenzione incendi in Italia. Si passa dai metodi prescrittivi a metodi prestazionali in cui meglio si possono esprimere le potenzialità e la professionalità del progettista rendendo l'impianto normativo più aderente al progresso tecnologico e agli standard internazionali. Il prodotto finale è una "regola tecnica orizzontale", che costituisce un vero e proprio codice dei principi e delle moderne tecniche di prevenzione incendi che sarà via via integrato da regole tecniche verticali specifiche per le singole attività. Il testo commentato, frutto del contributo degli esperti del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco che hanno predisposto la bozza del testo normativo, ha lo scopo di fornire una guida per la migliore comprensione dell'impianto normativo e dei presupposti di base. Ricco di commenti ed esempi applicativi, il volume è un valido aiuto per tutti coloro che si occupano della sicurezza contro gli incendi.
49,00

Compendio di diritto pubblico

Federico Del Giudice

editore: Edizioni Giuridiche Simone

anno edizione: 2018

pagine: 368

I Compendi Simone costituiscono un mix tra sintesi della materia, chiarezza ed esaustività della trattazione, con un occhio sempre attento alle novità normative. Il presente volume, in particolare, offre un quadro completo del Diritto Pubblico, aggiornato a tutti i più recenti provvedimenti legislativi, tra cui si segnala il D.L. 4 ottobre 2018, 113, conv. con modif. in L. 1 dicembre 2018, n. 132 (cd. Decreto sicurezza), nonché la delibera del Senato del 20 dicembre 2017 (Gazzetta Ufficiale 19 gennaio 2018, n. 15) recante la Riforma organica del Regolamento del Senato. Allo scopo di consentire una conoscenza rigorosa ed esaustiva della disciplina, il testo ne illustra non solo gli istituti fondamentali, ma evidenzia anche le tematiche di maggiore importanza ed attualità riportando, in appositi riquadri, gli approfondimenti dottrinali e giurisprudenziali. Lo studio, inoltre, è facilitato dalla collaudata sistematica espositiva della manualistica Simone che si avvale di differenti corpi di stampa, uso sapiente del neretto e del corsivo, questionari di riepilogo alla fine di ogni capitolo. Per tali caratteristiche, il Compendio di diritto pubblico soddisfa le molteplici esigenze di studenti universitari e partecipanti a concorsi pubblici.
18,00

Gli strumenti alternativi al contenzioso tributario nei tributi locali

Maurizio Lovisetti

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2018

pagine: 312

La tutela del contribuente è prioritariamente assicurata dalla magistratura tributaria alla quale la legge affida la cognizione di ogni controversia che riguardi appunto la materia tributaria. Lo stesso legislatore ha però altresì approntato una serie di strumenti alternativi al ricorso in sede giurisdizionale, volti a realizzare una più snella composizione in sede amministrativa ed extragiudiziale delle controversie, in atto o potenziali, con gli enti impositori, assistita e incentivata, di regola, da un trattamento di favore per il contribuente, soprattutto sul versante delle sanzioni. Taluni di questi istituti sono volti a prevenire la stessa insorgenza della controversia in sede giurisdizionale e si collocano in ambito puramente amministrativo e non processuale, come l'interpello, l'accertamento con adesione e l'autotutela. Altri strumenti, invece, si collocano all'interno del fenomeno processuale e sono disciplinati dallo stesso D.Lgs. n. 546/1992 che regola il contenzioso tributario, come il reclamo-mediazione e la conciliazione giudiziale. Si tratta, come è evidente, di istituti la cui perfetta padronanza è assolutamente imprescindibile per una corretta e fruttuosa gestione delle entrate tributarie degli enti locali e che il funzionario e i contribuenti devono saper maneggiare con competenza e consapevolezza, sia per ridurre il più possibile l'instaurarsi di contenziosi in sede giurisdizionale, sia per giungere alla redazione di atti che non possano dare adito a contestazioni o a possibili responsabilità. Il testo si propone di offrire una disamina il più possibile chiara e completa di tali strumenti, che sono analizzati dal punto di vista delle potestà regolamentari che competono agli enti locali, per quanto concerne i presupposti applicativi, i profili procedurali ed infine in ordine agli effetti che ne conseguono, con ampi richiami della prassi ministeriale e della giurisprudenza. Il lavoro si rivolge quindi sia ai funzionari degli enti locali, sia ai contribuenti e ai loro consulenti e difensori, che vi potranno trovare le indicazioni necessarie o utili per una più corretta definizione extragiudiziale delle possibili controversie in materia tributaria.
48,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.